Innovazione tecnologica. Arrivano nuovi fondi in Toscana

 

Innovazione tecnologica. Arrivano nuovi fondi

Si possono presentare fino al 20 aprile 2011 le domande per accedere alle risorse messe a disposizione dalla Regione Toscana per l’innovazione

Equivalgono complessivamente a 4,5 milioni di euro le risorse messe a disposizione dalla Regione grazie a un mix di fondi regionali, nazionali e comunitari (Prse, Fas, Fesr) per l’innovazione e il trasferimento tecnologico. Con trasferimento tecnologico si intendono tutte quelle attività che trasferiscono le conoscenze e le competenze scientifiche e tecnologiche al sistema delle imprese.

Abbiamo già parlato dei Poli in un nostro precedente articolo. Ebbene ad ogni polo che ne farà richiesta verranno dati da un minimo di 400 mila euro a un massimo di 800 mila euro a seconda delle dimensioni del polo (ovvero al numero di imprese che vi aderiscono).
Ogni Polo corrisponde a un settore. In tutto sono 12 e corrispondono ai seguenti settori:

  • 1 – moda
  • 2 – cartario
  • 3 – lapideo
  • 4 – nautico
  • 5 – mobile e arredamento
  • 6 – tecnologie per le energie rinnovabili e risparmio energetico
  • 7 – scienze della vita
  • 8 – ICT telecomunicazioni e robotica
  • 9 – nanotecnologie
  • 10 – tecnologie per la città sostenibile
  • 11 – optoelettronica e spazio
  • 12 – meccanica (automotive e trasporti).

In pratica i Poli sono delle reti tra centri servizi, organismi di ricerca, università e imprese dello stesso settore. Essi devono trasferire la conoscenza dal mondo della ricerca e delle università a quello delle imprese. Devono effettuare un’attività di mediazione tra ricerca e impresa anche tramite acquisizione di servizi qualificati e forme varie di cooperazione.
Le domande, che vanno presentate entro il 20 aprile, vanno redatte online collegandosi al sito www.sviluppo.toscana.it/poli. Se si vuole un supporto, ci si può rivelgere all’assistenza tecnica di Sviluppo Toscana SpA mandando un’email a uno dei seguenti indirizzi: assistenzapoli@sviluppo.toscana.it – supporto poli@sviluppo.toscana.it