CrossTexNet. Bando transnazionale per le imprese del settore tessile

crosstexnet-agenda

CrossTexNet. Bando transnazionale per le imprese del settore tessile

Le aziende delle Regioni Europee interessate dovranno presentare domanda entro il 31 maggio 2011. Per l’Italia, fanno parte della rete la Toscana e il Piemonte. A disposizione 1 milione di euro

Il progetto “ERA NET – CrossTexNet” è uno strumento finanziario europeo che coinvolge le nazioni dell’Unione allo scopo di stimolare la crescita del settore tessile mediante la creazione di una rete di collaborazione internazionale tra piccole e medie imprese e organizzazioni di ricerca.

Trasferire i risultati della ricerca nel settore all’innovazione delle imprese è la richiesta principale della Commissione Europea nel momento in cui ha stanziato i fondi per questo preciso programma, volendo anche che si implementino le politiche regionali in merito.

Si deve creare una collaborazione operativa tra imprese, organismi di ricerca e istituzioni pubbliche. Le Regioni europee che hanno i migliori ricercatori e/o produttori possono proporre pertanto sul mercato internazionale le proprie eccellenze proprio grazie a CrossTexNet e attuare strategie congiunte, vari tipi di sinergia.
Verranno così finanziati i progetti di ricerca e sviluppo svolti in collaborazione fra imprese appartenenti alle Regioni di Stati diversi che fanno parte della rete CrossTexNet (per l’Italia Toscana e Piemonte).

 

I formulari della domanda sono transnazionali e scritti in inglese e vanno compilati dal coordinatore del progetto che viene presentato. Sul formulario stesso vanno inseriti tutti i dati relativi al progetto.

Saranno considerate tutte le domande che concernono nuovi materiali tessili, inclusi i prodotti funzionali (bio-fibre, materiali compositi, elementi di vario tipo basati su nuove ricerche in campo chimico, ecc.); tutte le domande che mettono in campo nuove tecnologie per la produzione del settore (nanotecnologie, biotecnologie, nano biotecnologie, nuovi tipi di macchinari tessili, ecc.); nuovi tipi di processi produttivi (spinning, weaving, ecc.).

Ciò che ci si propone tra le altre cose è di permettere la realizzazione di materiali tessili innovativi, come quelli che sono già allo studio dei laboratori di ricerca o sono stati già realizzati dalle imprese di eccellenza del settore (come ad esempio il Tepso, il tessuto antibatterico che allevia la psoriasi prodotto da un’impresa del polo di eccellenza di Prato – vedi ns. articolo sez. Etica negli affari titolo Certificazione qualità tessuti).

I nuovi materiali tessili possono essere prodotti non esclusivamente per l’abbigliamento “standard”, ma anche per la protezione del personale, per lo sport, per il settore delle costruzioni e per quello dei trasporti, per l’agricoltura, per l’equipaggiamento industriale, per il packaging e tanto altro. In pratica ovunque possa servire un tessuto.

La chiamata per il bando si chiuderà alle ore 17,00 del 31 maggio, dopo di che la prima fase consisterà in un preesame di ammissibilità, che durerà tutto il mese di giugno. A seguire, nel trimestre estivo, verranno valutati i progetti ammessi. La comunicazione finale, l’esito della domanda, si avrà ad ottobre 2011.

Per quanto riguarda le nostre Regioni iscritte alla Rete del Progetto CrossTexNet, la Toscana ha messo a disposizione il seguente indirizzo email per richiedere eventuali chiarimenti: por15b@regione.toscana.it (Va scritta nell’oggetto la seguente frase: “Informazioni CrossTexNet 2011”) e  il Piemonte questo indirizzo email: crosstexnet@finpiemonte.it. Inoltre, sempre per chiedere ulteriori informazioni, la Regione Piemonte fornisce questo numero telefonico: 011.5717711 e la Regione Toscana questi: 055.4383614 o 055.4382436.

Allegati

pdfcrosstexnet_call-guidelines.pdf
pdfFlyer_Crosstexnet.pdf
pdfcrosstexnet_template_proposal.doc