Opportunità imprenditoriali e di impiego nel settore turistico: lavorare per divertire

fare turismo

Opportunità imprenditoriali e di impiego nel settore turistico: lavorare per divertire

È uno dei settori che non conosce crisi: da Nord a Sud numerose possibilità di impresa e di lavoro per persone di ogni età, con un occhio particolare al mondo femminile

Si avvicina l’estate, e con essa le vacanze e la voglia di evasione. Le giornate più lunghe e il sole incontrastato, i primi picchi delle temperature, i profumi della natura che sboccia e che cresce… tutto ci dice che è tempo di novità.

E se state cercando la vostra opportunità di lavoro o di impresa, se avete creatività e voglia di soddisfare il cliente, se vorreste lavorare per divertire gli altri e per offrire un prodotto allettante, forse il settore turistico è quello che fa per voi: un spazio imprenditoriale che non conosce crisi, e che anzi attira gli investimenti pubblici e privati. La ragione è semplice: migliorare l’offerta turistica e le infrastrutture che la sostengono, facilitando la creazione di nuove aziende e di nuovi posti di lavoro, migliora la qualità della vita di tutti, moltiplica le presenze straniere, produce ricchezza e soddisfazione per gli abitanti e per il Paese.

 

FareTurismo Italia: un festival per il turismo della penisola

Su questi temi si è incentrata la manifestazione FareTurismo Italia 2011, svoltasi in aprile a Roma: a promuovere l’evento una società con sede a Salerno, la Leader sas. Un segnale importante da parte del nostro Meridione, troppo spesso accusato di staticità e di incapacità di promuovere ricchezza.
Quattro giorni dedicati al Bel Paese e alle sue tante opportunità per la promozione del turismo, con tavole rotonde, incontri con esperti, seminari di approfondimento, attività per le scuole e le università, spazi per il confronto sulle politiche turistiche, momenti per la formazione e l’orientamento al lavoro, tempi specifici dedicati alla selezione del personale – a lungo termine o per la prossima estate – da parte di numerosi enti ed aziende turistiche operanti sul territorio: agenzie per il lavoro (Manpower), tour operators (Valtur, Phone & Go, Costa Crociere, Club Med) e catene alberghiere (Accor, Alpitour World, Baglioni, Hilton, Radisson Blu, Royal Group, Sheraton, Sol Melià, Starwood, HH Hotels – Hotel Bellavista, Hotel Invest Italiana, Intercontinental Hotels & Resorts – De La Ville Roma, NH Hotels, Ora Hotels, Cooperativa D.O.C., Forte Village).

L’imprenditoria e la formazione nel turismo: opportunità per lo start up e figure professionali

fare turismoLe opportunità turistiche, sia per la creazione di impresa che per l’individuazione di un lavoro, sono risultate molteplici: spazio adeguato è stato dedicato alla presentazione delle diverse figure professionali operanti nel settore turistico, e poco note al grande pubblico, da quelle relative all’hotellerie (direttore d’albergo, sales manager, portiere, responsabile dei servizi di ricevimento e receptionist, responsabile dei servizi d’alloggio) a quelle afferenti all’intermediazione turistica, come il direttore tecnico di agenzia, l’operatore di agenzia di viaggio, l’accompagnatore turistico e la guida turistica, il programmatore turistico e l’operatore della produzione e della distribuzione, fino alle professioni turistiche nel settore pubblico, nelle istituzioni, negli enti locali, nelle aziende di promozione turistica, nelle agenzie regionali e nelle organizzazioni di categoria. Il tutto, naturalmente, con un occhio particolare alle nuove professioni del web, della ricerca e dell’analisi strategica nel turismo, che rappresentano la vera sfida per il futuro: l’esperto di marketing e di promozione turistica, l’esperto di web marketing, di revenue management e di social network.
Per la formazione e per le imprese, sono stati presentati specifici programmi di finanziamento realizzati in collaborazione con Intesa San Paolo, partner ufficiale della manifestazione: un prestito-scuola a tasso agevolato attivo fino al 30 novembre di quest’anno, con finanziamenti di importo da 2000 ai 4000 euro e durata dai 12 ai 24 mesi, per l’acquisto di sussidi di studio e di lavoro e per il pagamento delle tasse universitarie; prestiti agevolati per lo start up di imprese operanti nel turismo e nella formazione, in collaborazione con Eurofidi e Artigiancredito, previa presentazione del progetto di impresa. In più, numerose opportunità di agevolazione con il Progetto Turismo di Intesa San Paolo, pensato proprio per le attività imprenditoriali del settore, che prevede anche coperture assicurative sui finanziamenti per proteggere l’azienda da eventi imprevisti.

Roma città del turismo e della formazione

Uno spazio particolare, sia per il numero di stand presenti che per la quantità di eventi e di spazi dedicati, è stato assegnato a Roma, “città del turismo”: in particolare una tavola rotonda con questo titolo, mirante a sottolineare le prospettive di lavoro e le proposte per la formazione nella capitale e nel Lazio, ha visto intervenire esponenti della politica e della cultura, concordi nell’individuare come priorità assoluta il potenziamento delle infrastrutture, al fine di incrementare il turismo, moltiplicare le offerte, aumentare le presenze e creare nuovi posti di lavoro per i giovani.
La proposta a breve termine è stata inoltre l’istituzione di un tavolo di lavoro che stabilisca contatti con il mondo accademico, con gli operatori dell’istruzione superiore e con i centri di competenza professionale della regione, per analizzare e trovare soluzioni alle problematiche della formazione locale. A questo scopo si è anche tenuto un incontro tra i rettori delle Università e i direttori delle scuole di Turismo e dei master di alta formazione nel settore, con momenti specifici destinati ai giovani delle scuole superiori, e finalizzati alla presentazione dell’offerta formativa e delle conoscenze da acquisire per lavorare costruttivamente in questo campo così promettente.

L’esposizione

Nel grande spazio espositivo allestito presso il Salone delle Fontane all’EUR, hanno trovato posto stand di Istituzioni (Roma Capitale – dipartimento Turismo; Ministero del lavoro e delle Politiche Sociali), organizzazioni nazionali di categoria (Confindustria AICA e Alberghi, Confturismo e Confcommercio, Federalberghi, Federterme, Federturismo Confindustria, Federviaggio), enti (Ente Bilaterale Turismo della Regione Lazio, Istituto Nazionale Ricerche Turistiche, Società Italiana di Scienze del turismo, Trenitalia, Intesa San Paolo), associazioni professionali (Direttori d’Albergo, Alberghi per la Gioventù, Impiegati d’Albergo, Guide Turistiche, Tour Operator Italiani, Portieri d’Albergo, Imprese Turistiche del Lazio, AssoTravel, Assoturismo confesercenti Roma e Provincia), agenzie per il lavoro (SOUL – Sistema Orientamento Università Lavoro, Guida Viaggi Lavoro), agenzie web di recruiting e orientamento alla formazione (Formazione Turismo.com, Isfol orientaonline), Università e Scuole di Master (Centro Studi CTS, Fondazione Campus – Lucca, LHE/Glion – Institute of Higher Education & Les Roches International School of Hotel Management, LUISS Business School, Luspio – Libera Università degli Studi per l’innovazione e le organizzazioni di Roma, Sapienza Università di Roma, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, Università di Napoli “Suor Orsola Benincasa”, Università IULM – Milano, Università Telematica E-Campus).

Laura Carmen Paladino

Condividi