Per gli agricoltori del Piemonte 6,7 milioni di euro

Per gli agricoltori del Piemonte 6,7 milioni di euro

La Regione taglia i finanziamenti per le consulenze e li dirotta direttamente alle imprese agricole per lo sviluppo rurale.

La dotazione finanziaria per le consulenze (assistenza tecnica) all’Ente regionale per gestire e monitorare il Programma di Sviluppo Rurale è passata da 30,319 a 23,625 milioni di euro. Un risparmio che verrà utilizzato direttamente dagli agricoltori per gli interventi concreti sul territorio.

Secondo la giunta regionale, lo stanziamento a favore degli studi e delle consulenze era sbilanciato e pertanto andava razionalizzato. Era infatti di molto superiore alla media, considerando che in nessun’altra Regione del Centro Nord per questo comparto stanziava una cifra del genere.

Il Presidente della Regione e l’Assessore all’Agricoltura si dichiarano soddisfatti per questo risultato che favorirà gli investimenti realmente necessari agli agricoltori piemontesi, i quali sono i diretti interessati al rilancio dell’economia di questo settore strategico.
Questo provvedimento è finalizzato alla valorizzazione della filiera e della qualità del prodotto agricolo.