Infrastrutture toscane. Autostrade – Treni – Altavelocità

mezzi di trasporto

Infrastrutture toscane. Tutte le novità

Dalla terza corsia dell’autostrada all’alta velocità all’inaugurazione del primo treno privato, Arenaways, che collega Torino, Pisa e Livorno e, oltralpe, il Nord Europa fino ad Amsterdam. Un supporto alle imprese del turismo

L’aggiornamento dell’accordo Stato-Regione per l’ammodernamento delle infrastrutture prevede la realizzazione di lavori per 12,8 miliardi di euro. Di questi, già ne sono stati finanziati 6,3.

Tra le priorità sono comprese: le opere per la realizzazione del nodo fiorentino dell’alta velocità, il completamento dei due lotti della Grosseto-Siena (tratto della E78), il raddoppio della linea ferroviaria Pistoia-Montecatini, il Polo tecnologico dell’Osmannoro e anche la tramvia di Firenze.

 

Le opere prioritarie hanno già raggiunto un buon livello di avanzamento progettuale e, oltre a dare lavoro a molte imprese del comparto, saranno di utilità anche per gli spostamenti di imprenditrici e imprenditori e relative merci.

 

Autostrada

Il Presidente della Regione, Enrico Rossi, ha dichiarato che entro un mese sarà stilato l’accordo con la società Autostrade grazie al quale si potranno avviare, entro 6 mesi dalla presentazione del progetto, i lavori per la realizzazione della terza corsia Firenze Sud – Incisa – Val d’Arno e Firenze Nord – Pistoia – Montecatini.
Alla presenza del sottosegretario al Ministero delle Infrastrutture, Bartolomeo Giachino, ha anche dichiarato che questo accordo “darà il via a un’opera di grande impatto, che comporta un miliardo e mezzo di investimenti in 5 anni”.
Un’opera che avrà un impatto positivo per la viabilità in generale ma soprattutto per le imprese in quanto velocizzerà il trasporto su ruota delle merci.

Linea ferroviaria. Il viaggio inaugurale del treno Arenaways

È stato inaugurato a Livorno dall’assessore regionale ai trasporti Luca Ceccobao il treno Arenaways, che apre la nuova linea di collegamento tra Torino, Pisa e Livorno.
Si tratta di una linea pensata soprattutto per il turismo che collega per la prima volta direttamente il Piemonte al litorale toscano e al porto di Livorno, dal quale tra l’altro partono diverse crociere.
La linea, proseguendo oltre, collega il Nord Italia con il Nord Europa (fino ad Amsterdam).

Secondo l’assessore Ceccobao, è stato pertanto inaugurato “un nuovo servizio che rappresenta un’opportunità di sviluppo per le attività legate al turismo e alla crocieristica nel Porto di Livorno e sulla costa toscana.”
Il treno privato Arenaways offre un servizio pensato soprattutto per i turisti che va ad integrare il servizio regionale ed interregionale offerto da Trenitalia sulla base di un contratto stipulato con la Regione.
“Credo” ha affermato l’assessore “che si tratti di un’innovazione molto positiva per la Toscana, perché vengono creati nuovi collegamenti diretti, come quello Torino-Livorno fino ad oggi inesistente, e nuove opportunità di sviluppo in un momento molto delicato per l’economia”.

Il collegamento Torino – Livorno sarà anche Amsterdam – Livorno, dal momento che Arenaways fa da vettore anche per importanti compagnie olandesi. Inoltre, ci sarà un servizio navetta (sempre a mezzo treno) per collegare il porto di Livorno con i borghi delle Cinque Terre: un valore aggiunto diretto in particolare ai crocieristi.

“Da tempo parliamo della necessità di rilanciare il porto di Livorno e di valorizzare le sue potenzialità” ha detto l’assessore Ceccobao. “La Regione sta facendo la sua parte con importanti progetti, come quello per lo Scolmatore d’Arno, ma questo è un esempio di cosa possono e devono fare gli imprenditori privati, trovando nuovi business che arricchiscono l’offerta complessiva del sistema Porto”.

Il treno Arenaways fino al 4 settembre coprirà la tratta Torino-Livorno con soste nelle stazioni di Asti, Alessandria, Genova, Levanto, Monterosso, Vernazza, Corniglia, Manarola, Riomaggiore, La Spezia e Pisa. Il costo del biglietto (unico per andata e ritorno) sarà di 35 euro per il collegamento tra il Piemonte e la Toscana e di 25 euro per il collegamento tra la Liguria e la Toscana. I ragazzi sotto i 14 anni di età viaggeranno gratis se accompagnati da due adulti paganti.

Questa linea sarà un supporto per l’allargamento delle attività del settore turistico e non solo di quello prettamente crocieristico. Difatti si prevede che porterà i turisti nordeuropei ma anche quelli del Piemonte, che di solito prediligono la costa adriatica, a visitare i centri balneari tirrenici della Toscana, permettendo lo sviluppo anche delle imprese che orbitano nel settore turistico: da quelle alberghiere a quelle del ristoro, dall’abbigliamento ai souvenir e via di seguito.
Un incremento del turismo provocherebbe un positivo impatto sull’economia locale.

Tra le particolarità del treno Arenaways il fatto di avere una sola classe con sedute molto ampie, spazio per bagagli, accesso agli animali domestici. Inoltre, in ogni carrozza, ci sono schermi al plasma sul quale possono scorrere immagini pubblicitarie (ulteriore opportunità per le imprese locali). E per venire incontro ad ogni esigenza ha persino a bordo un ufficio postale, dal quale spedire raccomandate, pagare bollettini, inviare moduli F24, acquistare ricariche telefoniche.
Infine, si segnala che il treno ha una carrozza pensata appositamente per i disabili.