La Regione Piemonte inaugura il portale sull’agricoltura

piemonte agri qualita

La Regione Piemonte inaugura il portale sull’agricoltura

Si tratta di uno strumento informativo che lo scopo di promuovere e valorizzare i prodotti agricoli del territorio regionale, ma anche il paesaggio, l’ambiente e la cultura piemontesi

All’interno del sito dedicato si potrà anche trovare l’elenco dei tutti i prodotti di qualità, quelli certificati DOP, IGP, DOC e DOCG nonché tutte le informazioni utili alle imprenditrici e agli imprenditori che vogliono aderire ai diversi sistemi produttivi di qualità certificata.
Le imprese potranno anche appurare le linee di azione regionale relative alla sostenibilità ambientale, alla tracciabilità alimentare, al sostegno alla biodiversità e altre notizie utili alla propria attività.

Il portale, www.piemonteagri.it, informa anche sulle fiere, le enoteche, i mercati e gli ecomusei del territorio rappresentando dunque anche un’opportunità commerciale per le aziende interessate, promuovendo le loro attività.

Vengono inoltre date informazioni al pubblico sulle razze animali (ovini, bovini, suini, ecc.) esistenti in regione, nonché sui cereali, la frutta, i fiori, le viti, gli ortaggi, ecc..
Un punto di vista particolare è riservato all’alimentazione e soprattutto all’esistenza di fattorie didattiche: si tratta di luoghi in cui si attua il Programma di Educazione Alimentare della Regione Piemonte, che si basa su una trattazione a tutto campo (da quello agricolo, a quello storico; da quello nutrizionale a quello psicologico; da quello antropologico a quello merceologico) “al fine di aiutare i consumatori a cercare e trovare piacere nel rapporto con l’alimentazione”.

La finalità principale del programma è promuovere la conoscenza dell’agricoltura e del sistema agroalimentare, spiegando le relazioni esistenti tra sistemi produttivi che salvaguardano l’ambiente e consumi alimentari.

Un aiuto ulteriore alle aziende agricole che operano eticamente e nel rispetto delle regole, che vengono così messe in contatto con il grande pubblico.

Condividi