Finanziamenti e formazione insieme. Bando per l’imprenditoria femminile udinese

Finanziamenti e formazione insieme. Bando per l’imprenditoria femminile udinese

Bando della Camera di Commercio di Udine da 1 milione di euro aperto fino ad esaurimento fondi. Tra gli aspetti innovativi un percorso formativo che accompagna le neo-imprese alla stesura del business plan

Il sostegno all’imprenditoria femminile sposa la formazione, grazie al bando della Camera di Commercio di Udine da 1 milione di euro. Uno strumento all’avanguardia in grado di unire formazione, contributi e garanzia in una unica azione.

Il finanziamento, che può ammontare ad un massimo di 8 mila euro, è rivolto alle imprese iscritte alla Camera di Commercio di Udine da almeno 12 mesi, con un occhio di riguardo alle aziende guidate da imprenditrici. Il milione messo a disposizione è così ripartito: 500 mila euro sono contributi a fondo perduto per l’avviamento d’impresa, gli altri 500 mila rappresentano un fondo patrimoniale per la controgaranzia nella richiesta di microcredito e per sostenere gli investimenti d’azienda.

«È dal 2008 che supportiamo le nuove imprese femminili e giovanili, convinti che su di loro si disegnerà il futuro dell’economia: finora abbiamo stanziato in totale quasi 950 mila euro. Quest’anno abbiamo voluto fare di più, promuovere un’azione inedita e articolata, per dare un servizio ancor più puntuale a queste imprese», ha detto il Presidente della Camera di Commercio friulana Giovanni Da Pozzo, nel corso della presentazione del bando.
Il bando arriva anche in un momento che segna finalmente il segno più positivo per l’imprenditoria del territorio della provincia di Udine e del Friuli in generale. Dopo tre anni, il saldo tra aziende iscritte e cancellate al Registro imprese della Cciaa di Udine nel corso del 2010 segnala un +131 unità. 53.378 le imprese registrate alla fine del 2010, di cui 47.675 quelle attive.

I dettagli del bando

I finanziamenti sono rivolti alle Piccole e Medie Imprese a prevalenza femminile o giovanile della provincia di Udine. Due le azioni previste: da una parte l’orientamento e la formazione all’impresa, dall’altra il sostegno economico al progetto d’impresa.

Condizione necessaria per l’accesso al primo ramo, ossia alle risorse destinate alle aziende in fase di start up, la  partecipazione ad un percorso formativo appositamente proposto alle imprese dall’Azienda Speciale della Cciaa “Ricerca & Formazione”. Attività che rende questo bando particolarmente innovativo. Il percorso di formazione si concluderà con la stesura di un business plan.

Relativamente ai fondi di sostegno economico, quindi la seconda tranche di finanziamento, il progetto opera da una parte con un contributo in conto capitale per le spese d’avvio, compreso tra i 3 mila e gli 8 mila euro, dall’altra con una controgaranzia, prestata dalla Camera a favore dell’impresa, volta a sostenere il finanziamento erogato da istituto di credito e garantito dalla garanzia Confidi.

Tra le spese finanziabili con i fondi di sostegno economico ci sono l’acquisto di impianti, arredi e macchinari, ma anche di licenze software, di automezzi, spese notarili e consulenze per l’avvio d’impresa.

Quanto alle agevolazioni in controgaranzia, non ci sono limiti nelle voci finanziabili: le spese possono riguardare tutte le iniziative per l’avvio e lo sviluppo aziendale.

Il bando resta aperto fino ad esaurimento dei fondi disponibili. Tutta la modulistica può essere richiesta al Punto Nuova Impresa della Camera di Commercio di Udine al numero 0432.273508 o all’indirizzo di posta elettronica nuovaimpresa@ud.camcom.it.

Agnese Fedeli