La Regione Friuli Venezia Giulia finanzia nuovi corsi abbreviati di qualificazione professionale

La Regione Friuli Venezia Giulia finanzia nuovi corsi abbreviati di qualificazione professionale

Un’azione di sostegno al lavoro dedicata alle figure professionali più richieste dal mercato del lavoro regionale: operatore edile, addetto agli impianti,  operatore del legno e dell’arredamento, operatore turistico, operatore nel settore agricolo ambientale, addetto alla ristorazione, venditore

Le risorse per i corsi di formazione sono state aumentate di oltre 1,5 milioni di euro che si sommano a quelle già stanziate raggiungendo una cifra totale di oltre 5 milioni di euro. Con essi verranno finanziati, oltre ai 32 progetti formativi già conteggiati, altri 14 progetti destinati ai disoccupati, ai lavoratori in cassa integrazione e a quelli in mobilità.

“I progetti” riferisce l’Assessora al lavoro Angela Brandi “fanno riferimento ad una serie di figure professionali individuate fra quelle che, nell’ultimo anno, hanno visto un più ampio inserimento di nuovi
addetti da parte delle imprese del territorio regionale. Grazie a questa azione continuiamo a perseguire l’importante obiettivo di sostenere l’accesso al mercato del lavoro secondo una logica attenta a bisogni e
caratteristiche tanto dei lavoratori quanto delle imprese”.

I corsi dureranno dalle 600 alle 700 ore e prevedono un stage all’interno di un’azienda della durata di 180 ore. Essi sono rivolti a tutti i residenti friulani in età lavorativa e prevedono, tra i profili professionali, quelli più richiesti di operatore edile, installatore e manutentore impianti,  operatore del legno e dell’arredamento, operatore alla promozione e accoglienza turistica, operatore del benessere, operatore agricolo ambientale, operatore della ristorazione e operatore punto vendita.

Per individuare il percorso formativo più confacente alla personalità del singolo interessato, gli enti di formazione stessa svolgeranno un servizio gratuito di orientamento.

 

Condividi