Prestiti garantiti per contrastare l’usura

Prestiti garantiti per contrastare l’usura

Imprenditori e cittadini residenti a Firenze e provincia possono contare su un fondo per pagare gli interessi bancari

La Provincia di Firenze ha messo a disposizione un fondo da utilizzare per l’abbattimento degli interessi che maturano nel primo anno di ammortamento sui finanziamenti erogati a cittadini e imprenditori residenti nel territorio provinciale (globalmente oltre 1 milione).

Lo stabilisce un protocollo d’intesa siglato recentemente dall’Assessorato provinciale di Firenze al Sociale e dalla  Fondazione Toscana Prevenzione Usura, che si occupa di rilasciare garanzie ad alcune banche convenzionate per facilitare la concessione di finanziamenti a cittadini, imprenditori e famiglie che, pur non essendo direttamente a rischio di usura, non hanno capacità economico-patrimoniali per ottenere credito bancario.



Ascolta qui l’intervista audio


Si tratta di un accordo di primaria importanza nel contrasto all’usura: il contributo che si potrà ottenere sarà pari all’1% dell’importo del finanziamento erogato sotto forma di prestito rateale, per un massimo di 250 euro. In caso di mutuo ipotecario, la somma sarà dello 0,25% del finanziamento erogato, per un totale di 500 euro.
Il contributo verrà riconosciuto solo a coloro che avranno provveduto al pagamento delle prime dodici rate mensili di ammortamento.

L’accordo tra i due enti è nato per dare risposta ad un bisogno sempre più calzante di garanzie al credito: basti pensare che i prestiti garantiti dalla Fondazione Toscana Usura nel corso del 2010 sono aumentati del 34% rispetto al 2009, per un totale di oltre 9.700.000 euro.
Info sull’iter per avere accesso al fondo: Fondazione Toscana Prevenzione Usura 0577.2102826.

Agnese Fedeli

 

Condividi