Entrata in vigore la Legge Regionale sul Made in Lazio

 

Entrata in vigore la Legge Regionale sul Made in Lazio

Dal 21 agosto 2011 è operativa la Legge n. 9 che istituisce l’elenco regionale dei prodotti “Made in Lazio – Prodotto in Lazio”. Le imprese produttrici possono iscriversi e inviare la domanda che ha valore fino al 31 dicembre di ogni anno

Scopo della legge è dare un’adeguata e trasparente informazione ai consumatori e sviluppare il marketing regionale. I produttori interessati possono presentare una domanda che verrà valutata da una commissione. In caso di esito positivo, il proprio prodotto entrerà a far parte dell’elenco pubblico visibile sul sito della Regione fino al 31 dicembre dell’anno in corso, dopo di che – se non presenteranno un modulo di conferma tra il 1 e il 30 novembre – verranno cancellati dall’elenco.

A seconda del tipo di prodotto, le imprenditrici e gli imprenditori laziali possono iscriversi a una delle tre sezioni dell’elenco:
a)    “Made in Lazio – Tutto Lazio”  
b)    “Realizzato nel Lazio”
c)    “Materie prime del Lazio”

Nella prima sezione andranno i prodotti che, a partire dalle materie prime, sono laziali in tutto e per tutto, ovvero le materie prime utilizzate sono prodotte nel Lazio e tutto il processo di realizzazione del prodotto finito avviene all’interno del Lazio.
Nella seconda sezione potranno iscriversi invece i produttori che realizzano il proprio prodotto nel Lazio, ma utilizzano materie prime provenienti da altri territori.
Nel terzo e ultimo caso si tratta invece di prodotti che vengono realizzati altrove, ma le cui materie prime utilizzate sono di origine laziale.

Le domande – che sono pubblicate con la Legge che alleghiamo in fondo all’articolo – vanno intestate alla Regione Lazio, Dipartimento Economico e Occupazionale, Direzione regionale Turismo, Via R. Raimondi Garibaldi, 7 – 00145 Roma. Possono essere fatte pervenire anche tramite PEC (Posta Elettronica Certificata) al sito della Regione.

All.

pdf Legge-regionale-9-con-allegati.pdf