Forum Eurodyssée 2011

 

Forum Eurodyssée 2011 quest’anno in Valle d’Aosta

 

Eurodyssée è il programma di scambi internazionali rivolto ai giovani tra i 18 e i 30 anni che prevede un’esperienza lavorativa di alcuni mesi in un altro Paese europeo. Ogni anno viene programmato un forum informativo sui temi del lavoro e per questo 2011 esso si terrà in Val d’Aosta dall’8 al 10 settembre

Il tema del Forum Eurodyssée 2011 è “Le regioni d’Europa si mobilitano per il lavoro e l’avvenire dei giovani” e prevede di affrontare argomenti quali “Imprese e mobilità dei giovani” o “la futura programmazione dei Fondi Europei per il lavoro”.

Due giorni di lavori durante i quali interverranno esperti dei vari settori: docenti universitari, rappresentanti delle Agenzie europee per il lavoro e la formazione, rappresentanti della Commissione europea, rappresentanti dell’Assemblea delle Regioni d’Europa (a partire dal Presidente Sabban), rappresentanti della Regione Valle d’Aosta (a partire dal Presidente Rollandin), i rappresentanti degli industriali italiani e naturalmente il rappresentante del Programma Eurodyssée: il segretario generale Bettencourt.

L’ultimo giorno sarà invece dedicato alla visita dei luoghi culturali valdostani. Tutto il programma è in allegato al presente articolo.

Come funziona il Programma Eurodyssée

Scopo del Forum è far conoscere l’importanza del Progetto internazionale alle imprese al fine di farne entrare nella rete sempre di più. In questo modo si ampliano le opportunità offerte ai giovani di imparare lavorando in altri Paesi per allargare il campo delle competenze nell’ambito di una cultura sempre “Paneuropea” del lavoro e della formazione.

Allo scopo di migliorare le opportunità dei giovani europei di entrare nel mercato del lavoro, occorre sensibilizzare le imprese all’apertura verso nuovi approcci al lavoro, allo scopo di innovare i processi anche dal punto di vista culturale.

Per questa ragione il Programma Eurodyssée prevede che lo scambio internazionale di giovani lavoratori duri da un minimo di 3 mesi a un massimo di 7 a seconda della complessità del lavoro e dell’organizzazione delle singole Regioni. Sono quest’ultime infatti ad essere coinvolte insieme con le imprese che ospitano i tirocinanti, ai quali viene al contempo data la possibilità di migliorare la propria conoscenza delle lingue estere.

Al giovane viene assegnato un tutor e prima di iniziare il tirocinio viene stabilito tra di loro quale mansione dovrà occupare il tirocinante all’interno dell’impresa. Il giovane si impegna a rispettare orari e regolamento dell’impresa ospitante. I tirocinii del Programma danno diritto ad una borsa per la copertura delle spese di vitto e alloggio che varia a seconda dei casi (ad esempio a seconda del periodo di durata del tirocinio o della Regione ospitante).

Solitamente ogni Regione organizza un corso iniziale per la formazione linguistica di base degli ospiti, della durata di 4 settimane, da svolgersi prima che i tirocinanti inizino il loro rapporto lavorativo, ma ci sono dei casi in cui il corso viene erogato parallelamente al tirocinio nell’impresa e per tutti i mesi del progetto.

Una volta terminata l’esperienza lavorativa, il giovane scrive una relazione sulla propria esperienza che vale come una sorta di “esame finale”; dopo di che riceve un certificato di tirocinio. Si tratta di un attestato delle attività svolte che ha valore fondamentale per il curriculum personale e che conta in tutte le Regioni europee.

L’8 e il 9 settembre gli incontri si terranno presso la Sala Manifestazione del Palazzo regionale e presso la Cittadella dei Giovani di Aosta; il 10 settembre in vari luoghi secondo il programma allegato. Per partecipare occorre compilare la scheda di iscrizione al seguente link: http://www.forumeurodysseeaosta2011.it/registrazione_partecipanti_i.aspx

All.

pdf Programma Forum.pdf