La mappa delle aree toscane disponibili per le imprese di tutt’Italia

La mappa delle aree toscane disponibili per le imprese di tutt’Italia

Chiunque abbia un’area disponibile, che sia un privato cittadino o un’impresa, può ora metterlo a disposizione di chi voglia aprire un insediamento produttivo o degli uffici. L’area deve essere di minimo 5.000 mq oppure deve consistere in un edificio di almeno 2.000 mq

La Regione Toscana, in collaborazione con UPI (Unione Province italiane) e ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) toscane, ha creato uno spazio web dove si può segnalare e proporre al propria area. Si tratta di un’iniziativa che ha lo scopo di attrarre nuovi insediamenti produttivi per reindustrializzare il territorio toscano.

Per facilitare la localizzazione delle imprese sul territorio toscano, inoltre la Regione ha sottoscritto un protocollo d’intesa con Comuni e Province affinché le PA assistano e supportino in ogni modo imprenditrici ed imprenditori che vogliono aprire un insediamento nei loro territori.

I proprietari delle aree potranno compilare la domanda di partecipazione all’elenco delle possibilità locative aderendo all’avviso pubblico (in allegato in fondo all’articolo) che durerà per 18 mesi. I nuovi insediamenti di impresa disponibili dovranno essere descritti per caratteristiche tecniche, accessibilità, dotazione di infrastrutture, modalità di cessione e tempi di disponibilità. 

Il sito adibito è investintuscany.com ed è diretto alle imprese anche fuori confine nazionale che potranno verificare la disponibilità delle aree di interesse. La banca dati in questi 18 mesi dunque si arricchirà delle proposte da parte di proprietari pubblici e privati, italiani e stranieri, nonché di intermediari, che vogliono mettere a disposizione i propri immobili per farvi insediare attività industriali, produttive o direzionali.
Al contempo, imprenditrici ed imprenditori interessati potranno consultare la banca dati per affittare o acquistare le aree messe a disposizione e scaricare tutte le informazioni relative.

Per ricevere informazioni ulteriori, si può inviare un’e-mail al seguente indirizzo: proposte.localizzative@regione.toscana.it.

Questa iniziativa servirà “per dare gambe alla ripresa”, ha dichiarato il Presidente Enrico Rossi. “Stiamo lavorando su più fronti per fare della Toscana una sede di richiamo per gli investimenti indispensabili alla ripresa. In questo sforzo abbiamo voluto un rapporto di collaborazione alta con gli enti locali, che saranno in prima fila in quest’opera di attrazione delle imprese; ma anche instaurare un rapporto fiduciario con i nuovi investitori e con i proprietari di aree disponibili”.

Allegati

pdf Avviso-opportunita-insediamenti-produttivi-Toscana.pdf

Condividi