Tutti i concorsi artistici aperti. Segnaliamo anche quelli specifici per le donne

Tutti i concorsi artistici aperti. Segnaliamo anche quelli specifici per le donne

Grandi aziende, Istituzioni e Social Network diventano volano per mostrare al mondo il creativo che è in noi. Possibilità di farsi conoscere nell’ambiente artistico, dalla fotografia alla creazione di videoclip musicali, e premi in denaro e in attività professionali ai vincitori dei contest

Responsabile forse il tristissimo andamento dei listini di borsa, gli indici di produttività negativi, la  disoccupazione crescente e la paralisi del settore pubblico, sul web è boom di concorsi aperti a tutti per manifestare la propria espressività creativa.  E complici le tecnologie a basso costo e l’amplificazione offerta dalla rete, i famosi 15 minuti di popolarità che il grande Warhol profetizzava come spettanti a ciascuno di noi sembrano esser diventati  decisamente più raggiungibili.


Fotografia

Azienda: Leica

È quello che deve aver pensato Leica, mitico produttore di tutta la strumentistica del comparto fotografico,  che – con un occhio decisamente puntato alla diffusione del proprio marchio – ha appena lanciato il progetto 24×36 per la  ricerca di creativi italiani. 

Fino all’11 novembre chiunque pensi di aver talento in questo campo sul sito http://www.lab.leica-camera.it ha la possibilità di caricare 3 fotografie, a soggetto libero, scattate con qualunque fotocamera  e mettersi in gioco.  Si vota attraverso Facebook e si può usare Twitter per auto promuoversi. 

I migliori 24 verranno ammessi alla seconda fase del contest. Con una Leica X1, in comodato d’uso,  avranno tre mesi per immortalare in 36 scatti la propria città.  E per i vincitori finali si apre la collaborazione con i professionisti più prestigiosi.

Donne che fotografano le donne , Istituzione: Regione Lazio

Ma nemmeno le istituzioni sembrano esser di meno.  È infatti di questi giorni il concorso della Regione Lazio con cui viene chiesto di  rappresentare, con una sintesi fotografica,  la partecipazione  femminile in ruoli, significati e impegni che la donna interpreta quotidianamente. 

Il premio “Donne nel Lazio” verrà assegnato l’8 marzo in occasione della Giornata Internazionale della Donna.  Condizioni di partecipazione: essere donne, maggiorenni e residenti nel Lazio al 31 dicembre 2009. 

Cinque le fotografie che potranno essere presentate. Tre i temi: “Donne nel Lazio”, “Donne e Cultura” e “Donne e Lavoro” . Tre le categorie  con cui è possibile svilupparli: Cronaca, Ritratto e Naturalistico.  Interessanti i premi: 30mila euro totali che declinati significano: cinquemila euro per la prima classificata in ciascuna delle categorie previste per “Donne nel Lazio” e duemilacinquecento per le prime classificate negli altri temi.

C’è tempo fino al 21 novembre per inviare il materiale.  Alleghiamo in fondo all’articolo il Bando e il modello di domanda.

Videomaker

Azienda: Ericsson

Ma le aziende non chiedono più solo click ed è sempre più diffuso il lancio di contest decisamente appetibili anche per i video maker, coloro cioè che sono in grado di presentare un prodotto filmato completo: scritto, girato, montato e pronto per la distribuzione.
Ecco quindi che Ericsson lancia il Mobile Festival. http://www.mobilefestival.it/contest/scheda/bacheca/1/Sony+Ericsson+Mobile+Festival
Unica condizione girare il filmato o il clip musicale con uno Smart Phone.  In palio 18mila euro e la possibilità di calcare il Red Carpet alla prossima Mostra Internazionale del Cinema di Venezia. Scade il 30 aprile 2012.

Azienda: Telecom

Fra i grandi c’è anche Telecom. Anche lei si lancia alla ricerca di creativi, ma lo fa supportando un programma più elaborato. Attenta alle tendenze per implementare il flusso di utilizzo di banda larga,  la più grande azienda ITC italiana, nell’ambito del progetto Working Capital , ha lanciato la piattaforma Cineama (http://cineamabeta.com/).

Lo scopo è quello di integrare e innovare i meccanismi di produzione e distribuzione cinematografica attraverso i modelli del  crowdsourcing  – la pratica collaborativa di produzione di contenuti da parte delle comunità online  – e del crowdfunding  – ovvero il supporto alla produzione attraverso i contributi economici dei futuri spettatori.  Un modo integrato che permetterebbe di attingere direttamente alla rete per trovare collaborazioni al proprio progetto cinematografico o offrire ad altri la propria professionalità superando i blocchi imposti tradizionalmente in questo settore dallo Star System.

Azienda: Vodafone

In ambito invece più tradizionale rimane Vodafone che, in collaborazione con Userfarm, lancia un contest legato allo sviluppo di una tematica sociale di grande attualità.
A chi si sente mago dell’immagine viene chiesto di presentare un video con cui riuscire a comunicare ai ragazzi, inclusi nella fascia 11-19 anni, i pericoli dell’adescamento in rete e del cyberbullismo.
In palio 10mila euro al miglior classificato. http://www.userfarm.com/contest/scheda/bacheca/196/Il+tuo+video+per+farne+parlare+%28fase+B%29

I “Saranno famosi” del Web

Abbiamo intervistato una delle giovani artiste del web2.0, la fotografa  Alessandra Cantatore.
23 anni, fotografa amatoriale, migliaia di scatti sulle spalle, che è letteralmente  sobbalzata sulla sedia quando ha saputo che la sua foto girava in rete unitamente al lancio del contest promosso da Leica.

Alessandra, tu saresti l’incarnazione di uno dei personaggi creati dal web 2.0. Non famosa, ma nemmeno più ignota. Hai collezionato quasi 600 preferenze individuali in meno di tre giorni e la tua pagina su Facebook vanta oltre quattromila fan. Cosa ti ha spinto a partecipare a questo concorso fotografico?

La mia passione. E’ cominciata a 18 anni dopo aver aperto un blog su Splinder.  Ogni post che pubblicavo aveva bisogno di una foto ed ogni foto doveva per me corrispondere emozionalmente a quello  che avevo scritto.  I primi tempi ho cercato le immagini su deviantART (una comunità  di artisti ed aspiranti presenti su internet) poi ho comprato un’automatica ed ho cominciato a scattare.  Da quel momento non mi sono più fermata.

E’ stato il tam tam di rete a raggiungerti per iscriverti a questo concorso?
Sì, me l’ha segnalato un mio amico, anche lui appassionato di fotografia. Da tre anni possiedo una Reflex con cui mi cimento in ogni momento libero e così ho pensato che fosse giunto il momento di confrontarmi con un concorso importante.

Cosa cerchi quando scatti una foto?
Faccio soprattutto autoscatti in una ricerca continua volta a fermare quel meraviglioso equilibrio con cui luce, colore  e forme talvolta si combinano.  A volte lo trovo in esterno, in un paesaggio, in un dettaglio, e spesso lo vedo su me stessa , ma solo perché sono  il “modello” più disponibile che ho a disposizione.


Come vive una ragazza come te l’apparente infinita possibilità di successo offerta  da piattaforme come Facebook, Twitter o comunità come Flickr e deviantART?
Percepisco il tutto come abbastanza effimero. Sono convinta che le preferenze espresse dal click di un “mi piace” spesso non siano effettivamente sentite, o meglio,  spesso chi clicca è distratto, quanto di più lontano da quelle emozioni che vorrei invece comunicare con le mie foto.  Comunque non nego che tutto questo mi ha dato fiducia. Spero però di poter presto esporre i miei lavori in una mostra tradizionale per aver l’occasione di osservare l’espressione di chi osserva i miei lavori.

Cristiana Persia

Allegati

pdf bando-concorso-fotografico-Donne-nel-Lazio.pdf
pdf domanda-per-Donne-nel-Lazio.pdf

Condividi