Lazio nel Mondo

Lazio nel Mondo

Lazio nel Mondo

Un progetto dedicato agli emigrati che partirà dalle città di Toronto e Montreal è stato annunciato dall’assessore alle politiche sociale e famiglia della Regione Lazio, Aldo Forte, all’interno del programma “Lazio nel Mondo / People of Lazio”

La Regione intende rinsaldare i legami e riattivare i rapporti con le comunità di emigrati laziali che sono sparse nel mondo. Durante il viaggio istituzionale dell’assessore Forte in Canada, si è potuto constatare che solo nell’Ontario ci sono 100 mila cittadini laziali. Queste comunità vanno pertanto sostenute attraverso diversi interventi.

Aldo Forte Assessore politiche famiglia LazioIl primo di questi lo ha annunciato proprio l’assessore: “sono partiti i lavori per la costruzione della Casa dell’emigrato e del Museo dell’Emigrazione del Lazio” mentre si trovava a Toronto.

Nell’Ontario si trovano 48 associazioni composte da cittadini originari del Lazio (80% da Frosinone e 15% da Latina) e 600 rappresentanti di queste associazioni sono stati presenti all’incontro con il console d’Italia a Toronto, Gianni Bardini, il sindaco di Vaughan, Maurizio Bevilacqua e lo stesso assessore Forte. Vaughan è la città del Canada con il più alto numero di emigrati italiani (quasi il 50% della popolazione cittadina che è di 240 mila abitanti) e il sindaco stesso proviene dall’Italia.

La Casa del Migrante, che si sta costruendo attualmente, ospiterà gli emigrati e gli studenti del Lazio. Avrà cento posti letto e ospiterà i cittadini italiani a prezzi contenuti e, come ha dichiarato l’assessore, costituirà anche un “luogo della memoria, nel quale ricordare una pagina spesso dimenticata della nostra storia ma che, al contrario, ha contribuito alla formazione della nostra identità e della nostra immagine positiva nel mondo, contribuendo al progresso dei paesi in cui i nostri corregionali sono approdati in oltre un secolo di emigrazione”.

Durante l’incontro avvenuto a Toronto, è stato anche premiato il cittadino laziale dell’anno: Mario Di Pede, che è uno dei maggiori imprenditori edili della città nella quale ha fondato la Springtown Homes. Egli era giunto in Canada a bordo di una nave nel 1953.

A Montreal invece la comunità di emigrati laziali conta 15 mila persone e ci sono 14 associazioni. Anche in questa città c’è stato un incontro tra rappresentanti degli emigrati italiani e rappresentanti delle nostre istituzioni. Qui l’assessore Forte ha lanciato altre due novità del programma “Lazio nel Mondo / People of Lazio”: nel primo caso si tratta di corsi interattivi di italiano fruibili via web (il progetto si chiamerà World Wide Learnig); nel secondo caso si tratta dell’apertura di un social network che metterà in contatto associazioni e imprese di emigrati laziali nel mondo (si tratterà del blog PeopleOfLazio.it). La pagina è online e ci si può già iscrivere, allo scopo di condividere documenti e sviluppare opportunità di business. Il blog nascerà ufficialmente il 15 gennaio 2012.

 

Condividi