Azioni positive per le donne. I vincitori del bando friulano

FVG

Azioni positive per le donne. I vincitori del bando friulano

Per realizzare pienamente i principi delle pari opportunità occorre partire da un cambiamento culturale. La società, anche per mezzo della politica, deve proporre azioni di stimolo affinché ciò avvenga; ed è quanto ha fatto la Regione Friuli Venezia Giulia con l’emissione di un bando diretto agli enti locali che metteva in palio 500 mila euro per chi presentava un progetto in tal senso

Formazione mirata, percorsi di inserimento lavorativo, sportelli “rosa”, promozione dell’imprenditoria femmiinile. Questi alcuni dei progetti che sono stati selezionati nell’ambito del bando “Progetti di azioni positive degli Enti locali tesi a espandere l’accesso al lavoro, i percorsi di carriera e a incrementare le opportunità di formazione, qualificazione e riqualificazione professionale delle donne”.

Angela-Brandi-assess-lavoro-formaz-commercio-pari-opportunita-FVG
Angela Brandi

Lo ha annunciato in questi giorni Angela Brandi, l’assessora regionale al lavoro con delega alle Pari Opportunità, durante un incontro al quale hanno partecipato la presidente della Commissione Regionale alle Pari Opportunità, Santa Zannier, la vicepresidente Anna Maria Mozzi e i rappresentanti dei Comuni e delle Province vincitrici.

L’assessora Brandi ha specificato che si era volutamente lasciata aperta la possibilità agli enti locali di partecipare con progetti di azioni positive senza individuare un tema specifico, proprio perche “sono i Comuni e le Province ad avere il ‘termometro’ del territorio, conoscere meglio di chiunque altro i problemi e i bisogni delle donne”.  

La presidente della Commissione Pari Opportunità ha spiegato i criteri con i quali sono stati selezionati i progetti: si è data la preferenza “a quelli immediatamente operativi, che abbiano quindi ricadute concrete e rapide sulle possibilità di inserimento e crescita delle donne nel lavoro, di fronte alla critica situazione
economica”.

Santa-Zannier-pres-comm-PO-FVG
Santa-Zannier

I progetti vincitori sono stati presentati soprattutto da piccoli Comuni: al primo posto c’è Tarvisio, con un progetto di formazione e promozione di imprese femminili nel campo turistico-ricettivo. Seguono poi Monfalcone, Prata di Pordenone, Muggia, Gonars, Casarsa, Povoletto, Premariacco, Duino-Aurisina, Caneva, Provincia di Trieste.

I progetti verranno ora realizzati anche grazie a questo contributo regionale che coprirà il 75 delle spese (il restante 25% sarà investito dagli stessi enti locali vincitori.

 

 

Condividi