Lazio: opportunità per l’internazionalizzazione delle PMI

logo

Lazio: opportunità per l’internazionalizzazione delle PMI

Approvata l’erogazione dei Fondi a Sviluppo Lazio per supportare le attività di internazionalizzazione delle Piccole e Medie Imprese della regione. La lista dei progetti approvati ai quali possono partecipare le imprenditrici e gli imprenditori

Una serie di appuntamenti sia in Italia che all’estero per esportare i prodotti laziali e far conoscere la propria attività. Dal Lazio Delicatessen Show in Canada al Salone “International Paris Air Show” in Francia; da “Culinaria. Il gusto dell’identità” in Italia (a Roma). Tante le occasioni previste per il prossimo anno per le imprese laziali.

Stanziati 500 mila euro per dar modo a Sviluppo Lazio di realizzare progetti destinati all’internazionalizzazione delle imprese in base alla Legge Regionale n. 5/2008 secondo la quale la Regione deve promuovere politiche che sostengano la competitività del sistema produttivo laziale relativo alle PMI anche attraverso la conclusione di accordi commerciali internazionali. Di conseguenza, la Regione, attraverso Sviluppo Lazio, finanzia direttamente progetti che rappresentino opportunità di promozione delle aziende laziali all’estero.

Tra gli interventi finanziati, ci sono (riportiamo direttamente dalla Legge):

  • a) la realizzazione di attività di promozione del sistema economico produttivo laziale all’estero, di valorizzazione internazionale delle produzioni, del lavoro e del territorio regionale, anche attraverso la sottoscrizione di appositi accordi di programma, intese operative e convenzioni per l’attuazione di iniziative in collaborazione con enti e organismi regionali, statali e internazionali;
  • b) lo sviluppo di progetti volti a diffondere e migliorare la cultura d’impresa, a valorizzare la qualità della struttura e del sistema produttivo, nonché la qualità delle produzioni e del lavoro;
  • c) l’elaborazione di analisi di mercato, database, studi e ricerche settoriali per la diffusione della cultura economica e il consolidamento della presenza sui mercati internazionali;
  • d) l’organizzazione di tavoli, seminari, convegni, dibattiti, iniziative di formazione per gli operatori del settore relativamente agli aspetti specialistici sulle tematiche connesse ai mercati internazionali ed alla cooperazione internazionale;
  • e) la partecipazione a manifestazioni e fiere internazionali;
  • f) l’organizzazione di missioni istituzionali e tecniche per rafforzare le relazioni internazionali a supporto delle imprese laziali;
  • g) la creazione di una rete internazionale che aiuti le imprese laziali nei mercati esteri definiti prioritari, sostenendo strutture già esistenti o attivate temporaneamente dalla Regione e finalizzate a favorire l’export regionale;
  • h) la diffusione delle informazioni sulle politiche commerciali, produttive, finanziarie nonché sugli strumenti messi a disposizione a livello regionale, statale e comunitario anche attraverso la promozione di stabili rapporti con le strutture dell’Unione europea e di altri organismi internazionali;
  • i) la realizzazione ed il cofinanziamento di progetti di sistema che coinvolgono altri soggetti pubblici o privati;
  • l) ogni intervento di sistema compatibile con le finalità della presente legge.

L’opportunità è duplice in quanto consiste sia nel poter avere finanziato un progetto in qualità di impresa che lo idea e lo organizza, sia in quanto PMI che vi partecipa approfittando dell’occasione.

Sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio sono stati pubblicati il 7 dicembre i progetti approvati, che sono stati ritenuti ammissibili da Sviluppo Lazio. Riportiamo di seguito quelli che verranno realizzati nel prossimo periodo e ai quali potranno aderire le PMI.

Lazio Delicatessen Show

Si tratta di un progetto pensato per la penetrazione in Canada delle piccole imprese laziali del settore agroalimentare. E’ articolato in tre azioni specifiche: nel periodo tra luglio e ottobre 2012 ci sarà il Lazio Delicatessen sempre aperto, ovvero un punto di degustazione fisso per far assaggiare i prodotti enogastronomici tradizionali del Lazio ai rappresentanti di ristoranti, alberghi, enoteche, operatori della grande distribuzione, ecc. canadesi allo scopo di avviare relazioni commerciali per esportare tali prodotti. La seconda azione consiste nella partecipazione alla Fiera “Canadian National Exhibition” che si terrà a Toronto nelle ultime 2 settimane di agosto 2012. L’ultimo passo è la creazione di un portale web attraverso il quale le imprese che vorranno aderire al progetto potranno pubblicizzare e vendere i propri prodotti in Canada.
Questo progetto verrà attivato direttamente da Sviluppo Italia che selezionerà 20 aziende.

Discovering Brazil 2.

Si tratta di un progetto ancora non strutturato, già finanziato e che sta per partire ma del quale ancora non si conoscono le date precise. In ogni caso, dal momento che Sviluppo Lazio selezionerà le aziende che vi potranno partecipare, chi è interessato ad aprirsi agli scambi commerciali con il Brasile può presentare la propria candidatura. Si tratta infatti di una serie di incontri operativi (e iniziative collaterali) tra le aziende del Lazio e quelle brasiliane allo scopo di creare canali di interscambio tra produttori del Lazio e produttori della zona di Rio de Janeiro. Di qualunque settore produttivo: i settori verranno selezionati da Sviluppo Lazio.

Culinaria – Il gusto dell’identità.

noneIl progetto si realizzerà a Roma tra dicembre 2011 e marzo 2012 e consisterà in una serie di incontri B2B (Business to business) tra buyers sia nazionali che internazionali e imprese laziali del settore agroalimentare con momenti degustativi. Le aziende saranno selezionate tra le eccellenze della regione e potranno partecipare alla “Piazza Culinaria”, una manifestazione dedicata ai workshop B2B, ai convegni del settore, all’area espositiva. All’evento saranno associati momenti di svago e formazione (anche con chef che si esibiranno in cooking show).

Marco Polo

noneil Lazio incontra la Cina. Un progetto promosso direttamente dalla Regione Lazio, della durata di più eventi in giorni da stabilirsi nel periodo di gennaio/febbraio 2012, allo scopo di realizzare un “migliore posizionamento strategico-commerciale delle filiere produttive laziali di eccellenza. Al centro dell’attenzione le aziende della “Regione di Roma” che operano negli ambiti che si ritengono di maggior interesse per la Cina (orientale): chimica-farmaceutica; ricerca scientifica; audiovisivo; aerospaziale; moda; cinema; ICT; enogastronomia.

L’evento principale sarà l’Expo di Shangai, che prevede il “Padiglione Italia” nel quale il Lazio sarà presente grazie alle sue PMI. Il progetto è organizzato in partenariato con l’università Sapienza.

ICT and Environmental Techonologies from Tunisia and Egipt.

noneGli eventi relative a questo progetto si svolgeranno nel periodo compreso tra maggio e dicembre 2012. Si tratta di un progetto di penetrazione commerciale nell’area tunisina ed egiziana, da parte delle PMI che operano nei settori dell’ICT (Information Communication Technologies) e delle Tecnologie ambientali. Per quanto riguarda l’ICT, si preferiranno le aziende che le applicano ai servizi pubblici, alla logistica, all’industria e ai trasporti; per quanto concerne le tecnologie ambientali, si prediligeranno le aziende che si occupano di energie rinnovabili, e in particolare di quella eolica e di quella solare.
Una volta individuate tali aziende e i loro possibili partner commerciali all’estero, si provvederà a supportarle in tutte le fasi di avviamento del “business”.

Home, office and italian style.

noneChicago e Houston al centro di questo progetto della durata di alcuni mesi (da gennaio a ottobre 2012) per far conoscere le eccellenze laziali nel settore dell’arredamento di casa e ufficio (complementi d’arredo compresi). Una serie di azioni promozionali sul mercato statunitense (terzo mercato di sbocco per il Made in Italy) che ha enormi potenzialità per le PMI laziali. Il progetto si articolerà in varie fasi: nella prima verranno “istruite” le nostre aziende grazie a seminari sul mercato target di riferimento; nella seconda verranno selezionati gli operatori statunitensi di maggior interesse e si faranno incontrare domanda e offerta; nella terza fase si passerà all’operatività mediante una serie di incontri diretti da svolgersi sul territorio USA; nella quarta si promuoveranno le aziende laziali che partecipano al progetto (attraverso vari mezzi); le ultime fasi consisteranno nel monitoraggio delle relazioni così intraprese e nel follow up.

Progetto di internazionalizzazione per il settore nautica regione Lazio.

Già avviato a ottobre ma destinato a continuare fino ad aprile 2012 coinvolgendo i Paesi di varie regioni del Globo individuati di volta in volta durante l’attuazione del progetto, realizzato con il supporto delle Camere di Commercio del Lazio. Con tale progetto si valorizzeranno le PMI del sistema integrato della nautica, se ne promuoverà l’offerta produttiva e se ne favorirà l’accesso ai mercati esteri. Tali risultati si otterranno grazie allo sviluppo di un brand laziale del settore che renderà riconoscibile il prodotto e attraverso la realizzazione di un catalogo rappresentativo del Made in Lazio delle aziende partecipanti. Inoltre, si attuerà un programma di “Road Show” su tutti i territori esteri selezionati e si inviteranno delegazioni estere nei saloni laziali previsti (Big Blu di Roma e Yacht Med  Festival di Gaeta). Infine, si organizzeranno incontri B2B, visite ai cantieri e si darà vita ad una serie di azioni di comunicazione.

Per ogni informazione relativa ai progetti sopra esaminati, ci si può rivolgere a Sviluppo Lazio al numero verde 800.262525 o inviando un’email a sprintlazio@agenziasviluppolazio.it