Natale 2011: le donne riducono le spese

riduzione delle spese a natale

Natale 2011: le donne riducono le spese

A Natale le spese per i regali scendono dell’8,1%, la metà degli italiani compra meno rispetto al 2010 e sono soprattutto le donne a risparmiare. Lo mostrano i dati di una rivelazione Cermes Bocconi effettuata su 800 consumatori rappresentativi della realtà italiana

Se è vero che le spese diminuiscono, c’è una controtendenza particolare rappresentata da quelle per regali di lusso, che invece aumentano. Gli acquisti natalizi sono inoltre pagati con carte di credito e bancomat in oltre il 50% dei casi.

Tra novembre e dicembre gli italiani hanno speso mediamente 589 euro per i regali (l’anno scorso avevano speso 641 euro in media); hanno suddiviso la spesa in regali per sé stessi (164 euro) e regali per gli altri (425 euro), questi ultimi hanno però subito un calo più rilevante (-9,4%) rispetto a quelli per sé stessi (-4,9%).
Le donne in particolare hanno ridotto il budget dedicato ai regali, ma tendono a spendere di più per gli altri che per sé stesse.

La rilevazione, realizzata dal Centro di ricerca su marketing e servizi dell’Università Bocconi (Cermes) in collaborazione con la Kellog School of Management della Northwestern University, ha anche messo in evidenza come tra i regali veri e propri (prodotti impacchettati) si sono fatti strada il denaro – che è stato donato dal 27% degli intervistati – e le carte prepagate (utilizzate dall’11% degli intervistati).

“Quest’anno il dono funzionale domina largamente la scena” sostiene Andrea Ordanini, che ha coordinato la ricerca per il Cermes, “ed è preferito a quello divertente nell’83% dei casi per i regali a se stessi e nel 75% dei casi in quelli agli altri, ma è soprattutto chi preferisce il regalo funzionale ad avere ridotto la spesa rispetto all’anno scorso”.

I regali acquistati online rappresentano il 27% del mercato e utilizzano questa modalità di acquisto soprattutto i maschi e i giovani. Questa tipologia di acquirente è anche quella che fa acquisti più consistenti e affronta una spesa maggiore in regali per gli altri.

Per quanto riguarda i beni di lusso, che sono il 12% del totale, essi sono scelti soprattutto dagli uomini di due fasce d’età: sotto i 30 anni e sopra i 50. Questa tipologia di acquirenti ha aumentato la spesa rispetto allo scorso anno.
Il denaro contante viene utilizzato sempre meno (nel 48% dei casi) superato dal Bancomat (nel 28% dei casi) e dalla carta di credito (nel 24% dei casi).

 

Condividi