Toscana, operativa la nuova legge sull’imprenditoria femminile

G.Simoncini,Assessore regionale al Lavoro, toscana

Toscana, operativa la nuova legge sull’imprenditoria femminile

Dal 15 dicembre si può fare domanda per avere accesso alle agevolazioni previste per le donne e per i giovani di età compresa tra i 18 e i 40 anni. Bando aperto fino al 2015

Donna In Affari.it torna ad occuparsi della nuova legge regionale che in Toscana amplia le misure a sostegno dell’imprenditoria femminile e giovanile. Molti dettagli li abbiamo già analizzati in questo articolo
e nell’intervista video all’Assessore regionale al Lavoro Gianfranco Simoncini. La novità è che dal 15 dicembre la legge è definitivamente operativa ed è possibile avviare le pratiche per ottenere le agevolazioni.

Le domande si possono inviare in qualsiasi momento, fino al 30 aprile 2015. I fondi a disposizione sono per il momento 12 milioni di euro: il 50% per l’imprenditoria giovanile, il 30% per quella femminile, il 20% per le imprese costituite da lavoratori destinatari di ammortizzatori sociali.

 

A chi si rivolge

Imprese costituite da donne senza limiti di età, giovani di entrambi i sessi tra i 18 e i 40 anni, lavoratori destinatari di ammortizzatori sociali per un periodo minimo di sei mesi nei 24 precedenti la richiesta di agevolazioni per fare impresa (anche in questo caso senza alcun limite di età): questi i profili che possono partecipare al bando regionale. Tra i requisiti anche la sede legale e operativa nel territorio della regione Toscana e l’iscrizione al registro delle imprese della Camera di Commercio.

Le agevolazioni

Sono previste varie tipologie di contribuiti. Si comincia con prestazioni di garanzie su finanziamenti e operazioni di leasing per un importo non superiore all’80% del finanziamento complessivo. L’importo garantito non può in ogni caso superare i 250.000 euro in 15 anni.
C’è poi il contributo per la riduzione del tasso di interesse, ancora una volta su finanziamenti e operazioni di leasing, per un importo pari al 70% dell’importo degli interessi. Dalla Regione Toscana anche l’assunzione di partecipazioni di minoranza nel capitale dell’impresa per un importo massimo di 100.000 euro. Questa forma di agevolazione si rivolge solo a imprese giovani, costituite come società di capitali e con progetti innovativi, ossia che intendano realizzare un nuovo prodotto o servizio, sviluppare nuove tecniche di produzione, nuove modalità organizzative o tecniche di distribuzione innovative, utilizzare un nuovo brevetto.

Come fare domanda

Se appartenete ad una di queste categorie e siete interessati ad investire in collaborazione con la Regione Toscana, la procedura per la domanda è la seguente.
Bisogna inviare la domanda contemporaneamente sia ai soggetti finanziatori sia a Fidi Toscana, l’ente attuatore che opera per conto della Regione Toscana, che svolgerà l’istruttoria delle domande secondo l’ordine cronologico di presentazione, verificando requisiti e documentazione mancante
L’ammissione delle domande sarà comunicata entro due mesi dalla presentazione nel caso di garanzie e contributi; entro un massimo di sei mesi nel caso di assunzione di partecipazione al capitale d’impresa.
L’investimento per cui si è fatto domanda dovrà essere realizzato entro 12 mesi dall’erogazione del finanziamento o dalla data di versamento della partecipazione al capitale dell’impresa. Entro i due mesi successivi si dovranno rendicontare le spese sostenute.

Contatti utili

Per chiarire dubbi e dare informazioni è attivo il numero verde regionale “GiovaniSì”: 800.098719, dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 16.00. Per informazioni via mail: info@giovanisi.it.
Già operativi anche 8 sportelli diffusi sul territorio:

  • a Firenze in Viale Mazzini 46
  • a Siena alla Camera di Commercio in?Piazza Matteotti 30
  • a Empoli (FI) all’Agenzia per lo Sviluppo in?Via delle Fiascaie 12
  • a Prato alla Camera di Commercio in Via Valentini 13
  • a Pisa al Polo Tecnologico di Navacchio?in Via Giuntini 27 a Navacchio
  • a Grosseto nella sede della Provincia in Piazza Dante Alighieri 3
  • a Lucca nella sede della Provincia, a Palazzo Ducale, Cortile Carrar
  • a Pistoia in Via Panciatichi 24

Agnese Fedeli

Allegati

pdf Domanda-di-ammissione-a-Fidi-Toscana-Giovani.pdf
pdf Domanda-per-finanziamenti-fino-a-50mila-euro.pdf
pdf Domanda-per-finanziamenti-superiori-a-50mila-euro.pdf
pdf legge-n.-212008-11.pdf

Condividi