Venezia: il Comune stanzia 610.000 euro per finanziare 5 progetti innovativi di sviluppo imprenditoriale

venezia: finanziamenti per le imprese

Venezia: il Comune stanzia 610.000 euro per finanziare 5 progetti innovativi di sviluppo imprenditoriale

Il bando si rivolge ad aziende con sede operativa nelle aree di Venezia-Murano-Burano, Lido-Pellestrina, Marghera, Campalto e Altobello. Priorità alle imprese femminili e giovanili

Ditte individuali, piccole e microimprese di persone o capitali, cooperative, persone fisiche che intendono costituirsi in impresa nei settori del commercio, artigianato e produzione di beni e servizi: a loro – e con un occhio di riguardo all’imprenditoria femminile e giovanile – è rivolto l’ottavo bando pubblico per l’assegnazione di contributi per l’insediamento e lo sviluppo di attività imprenditoriali in aree di degrado urbano, da poco reso noto dall’Assessorato alle Attività produttive del Comune di Venezia.

I fondi disponibili ammontano a 610mila euro, suddivisi in contributi finalizzati al finanziamento di progetti d’investimento capaci di innescare una più articolata attivazione economica della città.
La condizione di base è che le domande di partecipazione giungano da realtà imprenditoriali che abbiano sede operativa nelle Municipalità di Venezia-Murano-Burano, Lido-Pellestrina, Marghera e nelle zone di Campalto e Altobello.

L’investimento minimo richiesto dal bando per l’inoltro delle domande è di 300mila euro, da destinare a studi di progettazione, acquisto di brevetti, opere murarie, impianti, macchinari, sicurezza e molto altro.

Tra i criteri di valutazione per la stesura della graduatoria ci sono anche l’analisi del piano economico finanziario e del business plan qualitativo dei progetti. I cinque progetti imprenditoriali che saranno decretati migliori riceveranno agevolazioni da un minimo di 90mila fino ad un massimo di 150mila euro. Nello specifico: il 50% del fondo sarà un finanziamento agevolato a tasso 0,5% da rimborsare al Comune di Venezia in 5 anni e con possibilità di estinzione anticipata; il rimanente 50% sarà un contributo in conto capitale a fondo perduto.

Priorità alle imprese neo costituite, all’imprenditoria giovanile e femminile, al ricambio generazionale, a classi di attività che possano contrastare i fattori di desertificazione e degrado urbano, così come agli interventi che coinvolgano enti di ricerca, fondazioni o università, che prevedano investimenti economicamente rilevanti e dai quali potenzialmente si articoli nuova occupazione.

La scadenza per presentare le domande è fissata al 31 gennaio 2012. La domanda deve essere presentata al Protocollo del Comune di Venezia (maggiori dettagli nel bando in allegato).
Informazioni e chiarimenti si possono chiedere al Comune di Venezia  tutte le mattine dalle 9.00 alle 13.00, il lunedì e il mercoledì anche dalle 15.00 alle 17.30 ai numeri: 041.2747962, 041.2747934, 041.2747943.

 

Agnese Fedeli

Allegati

pdf Allegato_1___Domanda.pdf
pdf Allegato_2___De_Minimis.pdf
pdf Allegato_3___allegato_unico_di_Progetto.pdf
pdf Allegato_4___Dichiarazione_Fine_Investimenti.pdf
pdf Allegato_5___Aree_di_intervento.pdf
pdf Allegato_6___campalto.pdf
pdf Allegato_7___Altobello.pdf
pdf Allegato_8___marghera.pdf
pdf BANDO Comune Venezia.pdf