Bando “Con te mamma” – progetto di assistenza alla maternità

logo sociale lazio

Bando “Con te mamma” – progetto di assistenza alla maternità

Per venire incontro alle esigenze di molte mamme single e delle famiglie più bisognose di assistenza, la Regione Lazio ha destinato un milione di euro per l’attivazione di un sistema di assistenza domiciliare alla maternità.

Con il progetto “Con te mamma”. La comunicazione ufficiale viene dall’assessore alle Politiche sociali e Famiglia della Regione Lazio, Aldo Forte


Il progetto

“Con questo progetto” spiega l’assessore Forte “assistiamo direttamente a casa i neogenitori nei primi mesi di vita del loro bambino, che sono quelli più delicati. In particolare, ci rivolgiamo alle madri sole e a quelle famiglie che vivono situazioni di particolare difficoltà tanto sociale che economica. Aiutarle è per noi prioritario, soprattutto in questo momento di crisi che rischia di accrescere le loro fragilità”.
Il progetto si inserisce  nel Piano Famiglia varato dalla Giunta Polverini e si ripromette di fornire un’assistenza capillare in tutte le province laziali e nei capoluoghi di provincia, con l’esclusione di Roma Capitale.
La Regione definisce il progetto “una vera e propria educazione alla genitorialità, realizzata direttamente a casa delle neomamme e dei neopapà. Tra gli interventi, un’assistenza specifica sulla cura e sull’allattamento del bambino, nonché attività di sostegno psicologico post parto. Inoltre, consulenze con cui informare le famiglie su tutti i servizi rivolti all’infanzia di tipo sociale, sanitario ed educativo attivi sul territorio”.
Modalità di accesso

E proprio per facilitare l’individuazione dei soggetti più idonei ad usufruire dell’assistenza, il primo contatto con le famiglie avverrà direttamente in ospedale, dopo il parto, per poter garantire a tutti i giusti canali informativi. A contattare i neogenitori saranno addetti specializzati nelle imprese sociali operanti in cooperative sociali di tipo A, o in enti senza scopo di lucro iscritti in uno dei Registri regionali vincitrici del bando di concorso per la ripartizione dei fondi del progetto. A garanzia della professionalità di tali operatori, verrà considerato requisito principale per la partecipazione al bando, l’avere un’esperienza almeno triennale nel campo del supporto alla genitorialità.
I soggetti interessati a partecipare al bando di concorso, che alleghiamo all’articolo, avranno tempo fino alle ore 12,00 del 22 febbraio 2012 per presentare la propria domanda.

Allegati

pdf Bando-progetto-Con-te-mamma.pdf