Sfida a squadre di studenti universitari italiani

China Insight Competition

Sfida a squadre di studenti universitari italiani

Si tratta della China Insight Competition, organizzata da SDA Bocconi: possono partecipare gruppi di 4-5 studenti iscritti al biennio specialistico o magistrale di ogni parte d’Italia.  Iscrizioni aperte dal 13 febbraio al 3 marzo 2012

La sfida è stata lanciata dal China Lab della SDA Bocconi ed è quella di analizzare le prospettive di sviluppo della Cina e le relative opportunità di crescita in loco per le imprese italiane.  Nella giuria ci saranno anche i rappresentanti delle aziende operanti in Cina, ai quali gli studenti potranno presentare i propri curricula.

Questa è la seconda edizione del progetto, che l’anno scorso era però diretto solo agli studenti della Bocconi. Ora la sfida è aperta a studenti di tutta Italia che possono raggrupparsi in squadre composte da 4/5 persone, preferibilmente con l’inclusione di uno studente cinese. Se si è soli, si può vedere sulla bacheca online quali squadre sono ancora incomplete per aggregarvisi.

I vincitori avranno diritto a un premio di 1.000 euro per squadra e l’invio dei curricula di tutti i membri alle aziende affiliate al China Lab; inoltre, tutti i membri delle sei squadre finaliste potranno partecipare gratuitamente per un anno agli eventi organizzati dallo stesso China Lab.

 

La gara

caratteri cinesiLe sezioni sono due: “Opportunities in China” (analisi strategica della capacità di attrattiva di alcuni settori in Cina per le imprese italiane); “China out look and trends” (analisi di sviluppo economico della Cina).
Il primo passo da fare è presentare la domanda di iscrizione, fornendo il curriculum e una lettera di motivazione. Sulla base di questi documenti verranno selezionate un massimo di 15 squadre a sezione.

Una volta selezionate, le squadre dovranno presentare – entro il 5 giugno – un progetto sommario (project summary package) in inglese. Esso deve includere una presentazione del proprio report di analisi e – facoltativamente – un breve video per presentarsi.

I progetti verranno valutati da un comitato di docenti SDA, da esperti di settore e da manager di aziende che hanno avviato un’attività in Cina. Tra queste aziende segnaliamo Luxottica e Barilla.

Entreranno in finale sei squadre le quali potranno presentare direttamente i progetti al comitato durante il “CIC Presentation Day” previsto per giugno.

Fabrizio PerrettiIl coordinatore del China Lab, Fabrizio Peretti, spiega che questa competizione “mira a stimolare gli studenti allo studio della Cina e delle sue prospettive e di avvicinarli alle imprese operanti in Cina. Si darà infatti l’opportunità ai migliori talenti di tutta Italia di mostrare in modo concreto le loro abilità e alle aziende di valutarne il valore”.

Si ricorda che il China Lab è un punto di riferimento e di contatto tra docenti e studenti con un interesse per la Cina e imprese operanti nel Paese o intenzionate ad aprirvi un’attività. In questo modo, il China Lab diviene anche  un serbatoio di saperi e competenze al quale le imprese possono attingere per i propri progetti trovandovi risorse umane dalla formazione mirata. In questo caso specifico, grazie alla competizione aperta a tutta Italia, il bacino di giovani talenti si allarga dando una possibilità di visibilità a tutte le imprese votate all’internazionalizzazione.

Allegati

pdf Bando-CIC-inglese.pdf

Condividi