Nasce il nuovo strumento gratuito per le imprese artigiane toscane: Artshop

Logo Artex

Nasce il nuovo strumento gratuito per le imprese artigiane toscane: Artshop

Si tratta di un negozio online per l’artigianato artistico, un sito di e-commerce realizzato da Artex, il Centro per l’artigianato artistico e tradizionale della Toscana

Una bottega virtuale dove i clienti potranno acquistare direttamente i prodotti di qualità collegandosi dal proprio PC. Grazie a questa iniziativa, alle imprese del settore verrà data maggiore visibilità e opportunità di aumentare le vendite sia in Italia che all’estero.

Un metodo di compravendita sicuro, in quanto supportato da uno strumento di gestione logistica e da un sistema di pagamento appositamente studiati. I prodotti venduti saranno poi di qualità garantita in quanto le aziende produttrici stesse dovranno selezionare i propri migliori prodotti artigianali.
Il portale è artigianatoartisticonline.it  ed è disponibile sia in italiano sia in inglese, suddiviso a seconda della “galleria” espositiva: accessori moda, cucina e tavola, decorazione casa, illuminazione, tessile per la casa.

Come afferma l’assessore alle attività produttive Gianfranco Simoncini, “l’iniziativa si inquadra nell’impegno della Regione per sostenere e valorizzare le piccole imprese toscane dell’artigianato artistico:  un settore al quale dedichiamo particolare attenzione consapevoli del ruolo principe da esso svolto nel portare i valori della qualità e del saper fare, tipici della nostra regione, nel mondo. Il progetto è in sintonia anche con la scelta della Regione di puntare su eccellenza, ricerca e innovazione. Grazie al mix di strumenti messi a disposizione da Artex sul piano della promozione e dell’internazionalizzazione e agli incentivi regionali a sostegno degli investimenti, puntiamo ad attrezzare il settore per fare fronte alla sfida. La bottega virtuale che presentiamo è uno strumento concreto in questa direzione”.

Artshop

L’assessore ha anche ricordato che fra gli strumenti messi a disposizione delle piccole e medie imprese c’è il Fondo Rotativo che, per la sezione artigianato, continua ad essere operativo e, ad oggi, “ha permesso di finanziare 223 imprese, per oltre 27 milioni di euro di aiuti e circa 43 milioni di garanzie, mentre con l’ultimo bando sono state presentate 101 domande per circa 15 milioni”.

Il nuovo sito di e-commerce è un servizio gratuito a disposizione delle aziende del settore che possono così contare su uno strumento operativo di potenziamento della propria rete commerciale e di contatti – strumento tanto più prezioso in quanto l’azienda artigiana non è ancora strutturata dal punto di vista dell’e-business. Inoltre, tramite il web, possono essere pubblicizzati proprio quei prodotti che non sono facilmente reperibili in quanto di produzione locale, “hand-made”, non appartenenti al circuito della larga distribuzione.

Le piccole imprese artigiane

Sono proprio quelle che possono avere un maggior vantaggio da questa iniziativa. Esiste infatti una forte differenza nell’accesso al web tra imprese artigiane di piccole dimensioni (in media 3 addetti) ed aziende che contano almeno 10 dipendenti. Nel 2010 le imprese artigiane toscane che dispongono di un computer risultano pari al 51,1% del totale e quelle dotate di connessione ad Internet sono pari al 45,7%; la connessione in banda larga riguarda il 43,2% delle imprese mentre il sito web ne coinvolge solo il 18,2%.
Questi dati rimandano a difficoltà, sia di ordine culturale che di ordine economico, che le piccole imprese incontrano nel comprendere il valore e i vantaggi dell’innovazione e soprattutto a sostenerne i costi. Per questa ragione conviene loro approfittare di questa opportunità.

Le opportunità dell’e-commerce

Secondo i risultati  emersi dal Rapporto 2011 – La società dell’informazione e della conoscenza in Toscana,  a cura della Regione, nel 2010 un internauta su tre (33,4% degli utenti della rete) con almeno 14 anni di età ha acquistato in rete.
L’acquisto online cresce dal 2009 del 5,3% ed è diffuso soprattutto nella fascia di età 25-34 anni (44,1%) e tra i soggetti di sesso maschile (39,4%).

Rispetto al resto d’Italia, la Toscana presenta dei dati relativi all’e-commerce tra i più elevati (migliori risultati solo in Valle d’Aosta, Trentino Alto Adige e Sardegna), posizionando gli internauti toscani ai vertici degli e-buyers in Italia.
In particolare, si acquistano in Toscana soprattutto viaggi (39,5%), libri (28,5%), abiti (27,4%), articoli per la casa (19,4%). I prodotti alimentari si attestano sul 3,7%.

Caratteristiche del portale

Ci sarà una Home-Page con la suddivisione dei prodotti per categoria, collegata a una scheda del produttore e a una scheda del prodotto.
Dalla consultazione del prodotto, si potrà passare in ogni momento e con facilità all’acquisto diretto.
Il cliente avrà la possibilità di richiedere ulteriori informazioni inviando una e-mail che avrà una risposta entro le 48 ore (tempi garantiti di risposta).
Nella propria scheda aziendale, il produttore potrà presentare la propria attività e la sua storia.

Condividi