A scuola guida si terrà lezione sulle assicurazioni auto

RC Auto quanto mi costi

A scuola guida si terrà lezione sulle assicurazioni auto

Si chiama “RC Auto, quanto mi costi?” il nuovo progetto promosso da Cittadinanzattiva, Adiconsum, Asso-consum e CTCU con il sostegno del Ministero dello sviluppo economico, che partirà a luglio e durerà fino a dicembre

Sportelli di consulenza, rubrica web “l’esperto risponde”, ricerche sui costi e la qualità del servizio, diffusione di materiale informativo e lezioni di RC Auto nelle scuole guida. Questo l’ampio progetto promosso dalle associazioni dei consumatori, con a capofila Cittadinanzattiva.

Il progetto dedicherà particolare attenzione al tema delle tariffe assicurative e all’analisi – con ricerca di soluzione – dei disservizi delle compagnie del settore.
Per sensibilizzarli sul tema della prevenzione dei sinistri e istruirli sul comportamento da assumere in caso di incidente, verrà fornita ai futuri neopatentati una specifica formazione che prevede anche tutto ciò che riguarda l’RC Auto: dalle classi di merito ai premi, dal bonus/malus ai costi delle polizze.

L’iniziativa è nata sulla base delle rilevazioni effettuate dall’ISVAP (IStituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni Private e di interesse collettivo) tra ottobre 2009 e ottobre 2011 che mostrano un incremento tariffario medio nazionale del 26,9% per un 40enne in classe di massimo bonus, del 20,2% per un 18enne neopatentato alla guida di un autovettura, del 27,9% e del 45,4% per un diciottenne alla guida, rispettivamente, di un ciclomotore e di un motociclo.

Come spiega in una nota Cittadinanzattiva, “i considerevoli aumenti delle polizze assicurative uniti alla diffusa prassi delle compagnie di selezionare la clientela a svantaggio degli assicurati di aree e categorie a maggior rischio, contribuiscono a rendere sempre più difficile il rapporto tra cittadino e le stesse compagnie assicurative”. Sempre secondo i dati ISVAP, i reclami presentati nei confronti delle compagnie assicurative riguardano principalmente l’RC Auto (76% del totale dei reclami presentati all’Autority) e, nell’80% dei casi, il motivo è la difficoltà riscontrata nella liquidazione dei sinistri. Per non lasciare i futuri neopatentati – e i guidatori in generale – in balia dei capricci delle compagnie assicurative, si è deciso pertanto di avviare questo progetto che permetterà di essere informati sui propri diritti e sul modo di farli valere.

 

Condividi