Workshop internazionale sulla macroregione Adriatico-Ionica

Adriatico-Ionio.jpg

Workshop internazionale sulla macroregione Adriatico-Ionica

Il 12 e il 13 giugno in Friuli Venezia Giulia, due giornate di lavoro dedicate alle politiche marittime. I workshop si terranno a Trieste al Centro Congressi della Stazione Marittima proprio mentre si terrà la riunione plenaria dei ministri degli Esteri dei Paesi aderenti all’iniziativa Centro europea (INCE)

I gruppi di lavoro si riuniranno a partire dalle 15,00 e faranno il punto sulle strategie della Commissione Europea per la macroarea regionale Adriatico-Ionica, sia per quanto concerne il turismo, che la ricerca e l’innovazione nel settore marittimo, che i trasporti e la sicurezza nello spazio marino.

La prima sessione di lavori, martedì alle ore 15,00, si aprirà con gli interventi dell’assessore regionale alle Relazioni Internazionali, Elio De Anna, seguito da quello del direttore generale del ministero degli Affari Esteri. Dopo di che si entrerà nel merito della strategia della CE grazie agli interventi del direttore degli Affari Marittimi nell’area del Mediterraneo e del Mar Nero dell’Unione Europea , Inique Pariat, e del segretario Generale dell’Ince, Gerard Pfanzelter.

Alle 16,00 invece si avvieranno contemporaneamente tre tavoli di lavoro:

il primo, coordinato dal segretario generale della Camera di Commercio di Ancona, verterà su “Turismo, ricerca e innovazione nel settore marittimo” e vedrà tra i relatori Livio Marchesini, presidente del Distretto tecnologico nautico del Friuli Venezia Giulia;

il secondo, diretto dall’assessore regionale Riccardo Riccardi, riguarderà i trasporti e la sicurezza nello
spazio marino e vedrà tra i relatori anche Giacomo Borruso, presidente dell’Istituto per lo studio dei trasporti dell’Università di Trieste;

il terzo, coordinato dal  direttore responsabile del settore marino del ministero dell’Ambiente, Oliviero Montanaro, sarà dedicato alla protezione dell’ambiente marino e vedrà tra i relatori anche Maurizio Spoto, direttore della riserva marina di Miramare.

Prenderà il via alle 9,30 invece la seconda giornata di lavoro, prevista per mercoledì 13 giugno, con la presentazione di ciò che è emerso dai tre tavoli di incontro precedenti, seguito dagli interventi di chiusura delle diverse autorità presenti al workshop.

Questa iniziativa è il frutto del Tavolo di regia delle politiche internazionali tra Governo e Regioni che ne ha assegnato al Friuli Venezia Giulia l’organizzazione. Per questa ragione l’assessore De Anna ha espresso soddisfazione in quanto “ questa attività testimonia l’interesse e l’apprezzamento della Commissione europea e del Ministero degli Esteri italiano per il lavoro e l’impegno che la nostra Regione sta dedicando alle tematiche di carattere internazionale ed al ruolo che essa svolge sullo scenario europeo”.

 

Condividi