In Italia la prossima Small Engine Technology Conference

In Italia la prossima Small Engine Technology Conference

 

Il più importante evento internazionale dedicato ai piccoli motori, la SETC, si svolge a rotazione in USA, Asia ed Europa. L’edizione del 2013 è già stata assegnata a Taiwan ma per quella del 2014 è stata selezionata l’Italia, e per la precisione la città di Pisa, in Toscana

Prima di arrivare al prestigioso appuntamento, di risonanza mondiale, questo ottobre si terrà una Conferenza Internazionale sulle future opportunità della tecnologia dei piccoli motori (“Future Opportunities For Small Engine Technologies”) sotto l’egida dell’ATA (Associazione Tecnica dell’Automobile), che si occuperà del lavoro preparatorio della SETC.

La Small Engine Technology Conference è organizzata da SAE International (“Society of Automotive Engineers “) in cooperazione con la consorella giapponese JSAE e coinvolge le migliori menti del ramo, tra produttori, fornitori e professionisti del settore.
La candidatura della Toscana è stata presentata e supportata da un comitato promotore coordinato da Pont-Tech e composto dai rappresentanti delle principali aziende del settore automobilistico e motociclistico della Toscana nonché l’Agenzia regionale di Promozione Economica “Toscana Promozione” e le Università di Pisa e di Firenze.

Presidente della sezione toscana dell’ATA è il professor Marco Pierini, dell’Università di Firenze, il quale ha convenuto che “il convegno SETC rappresenta una grande opportunità di disseminazione delle competenze tecnico scientifiche del settore Automotive presenti nella regione e di possibile attrazione di altri attori internazionali del settore”, mentre il presidente di Pont-Tech, Riccardo Lanzara, afferma che la scelta della Toscana “è un esempio di collaborazione virtuosa tra attori diversi. La Conferenza sarà un momento di grande valorizzazione delle competenze scientifiche ed industriali del territorio, oltre che delle sue capacità competitive. Questo territorio ha molto da esprimere sul terreno dello sviluppo industriale, supportato da un patrimonio di competenze scientifiche che sempre più si stanno aprendo al rapporto con l’industria”.
Non poteva non farsi sentire al riguardo la voce del Presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, il quale ha detto: “la scelta della SETC è la dimostrazione che l’Italia ha tutti i numeri per competere a livello mondiale con i colossi del settore dei piccoli motori e che la Toscana, in questo quadro, rappresenta con le sue aziende uno dei territori d’eccellenza”.

Secondo il Presidente Rossi la decisione di tenere a Pisa la rassegna internazionale dei piccoli motori rappresenta “un riconoscimento di valore per il settore italiano dei piccoli motori e un successo raggiunto grazie al comitato promotore guidato da Toscana Promozione e Pont-Tech, ma che vede al suo interno importanti realtà come Piaggio e Yanmar”.