Liguria: accordo per aiutare le imprese che hanno debiti con il fisco

Liguria: accordo per aiutare le imprese che hanno debiti con il fisco

 

Firmato in questi giorni il protocollo d’intesa anti-crisi che coinvolge Regione, Agenzia delle Entrate, Equitalia, ABI, Unioncamere liguri, associazioni regionali imprenditoriali: “un accordo operativo per attenuare il disagio delle imprese”

Con l’accordo, viene attivato anche il fondo di garanzia da 3 milioni di euro rivolto alle micro e piccole imprese liguri per i mutui stipulati con le banche che prevede un supporto di 25mila euro ad impresa.

Attivate le misure di compensazione tra debiti e crediti di impresa nei confronti del sistema regionale tutto e in particolare verso il sistema sanitario. La Regione sta ora definendo le procedure di certificazione del credito e le convenzioni con le banche che aderiranno all’accordo firmato dall’ABI (Associazione Bancaria Italiana). “Una volta certificato il credito” spiega l’assessore allo sviluppo economico Renzo Guccinelli, “il fornitore potrà scegliere se ottenere il pagamento dovuto nei tempi dell’amministrazione o se ricevere subito dalle banche, con cui verranno stipulati gli accordi, la liquidazione scontata della somma”.

Per quanto riguarda il fondo da 3 milioni di euro, esso è rivolto alle micro e piccole imprese liguri che ne faranno richiesta, per garantire i mutui stipulati con le banche. Prevede un ammontare massimo di 25.000 euro ad impresa e potrà essere applicato in via prioritaria alle aziende in situazioni di difficoltà economica con il pagamento degli oneri nei confronti dell’Agenzia delle Entrate, di Equitalia o per il DURC (Documento Unico di Regolarità Contributiva).

L’accordo stipulato il 9 luglio si è potuto realizzare grazie all’incontro avvenuto a maggio tra il presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando, e il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Attilio Befera. In questi due mesi intanto è partita l’iniziativa, prevista durante quell’incontro, degli “sportelli amici” presso le sedi di Equitalia in ciascuna delle quattro province liguri, con il compito di informare e supportare l’imprenditore nell’analisi delle problematiche e nell’attivazione delle misure necessarie.

Il documento firmato ora invece ha fissato quattro nuove azioni: l’impiego del fondo di 3 milioni di euro a garanzia dei mutui con le banche e a favore soprattutto delle imprese in difficoltà per oneri verso il fisco ed Equitalia; la certificazione dei crediti nei confronti degli enti pubblici per l’agevolazione dei pagamenti; la garanzia verso le banche e le forme di garanzia del debito a favore delle famiglie più bisognose. Che si aggiungono alla creazione di sportelli amici per informare su eventuali forme di dilazione degli oneri verso Equitalia o l’Agenzia delle Entrate.

Parte dell’accordo dunque è anche inerente le famiglie più bisognose e i singoli cittadini che hanno debiti nei confronti dell’erario. A seguito delle richieste delle associazioni dei consumatori, che sono state quindi accettate, verranno aiutati a superare queste difficoltà.
“L’accordo rappresenta un passo ulteriore per andare incontro alle esigenze delle micro e piccole imprese e dei cittadini in difficoltà nel pagare i debiti” ha dichiarato l’assessore Guccinelli.

(nella foto il Presidente della Regione Liguria Claudio Burlando)

In allegato il protocollo d’intesa.

pdf protocollo-intesa-anticrisi.pdf