Premio OK Italia a una piccola imprenditrice

Premio OK Italia a una piccola imprenditrice

 

Consegnato ad una intraprendente parrucchiera, Anna Josè Buttafava, il prestigioso premio OK Italia, dedicato alle aziende italiane capaci di “trasformare il presente in futuro grazie alla digitalizzazione”

Il premio, promosso da Unicredit, viene assegnato a circa quindici aziende selezionate in tutto il territorio nazionale. Suo obiettivo è quello di valorizzare la capacità delle piccole e medie imprese italiane capaci di sfruttare tempestivamente le nuove opportunità di mercato offerte dalla digitalizzazione.

Anna Josè Buttafava, titolare di tre saloni di bellezza nel Lodigiano, si è distinta per l’apertura di nuovi spazi di intervento e nuove modalità operative per sé e per la categoria professionale degli acconciatori. L’imprenditrice aveva già ricevuto lo scorso anno un altro riconoscimento pubblico, il Premio Famiglia Lavoro 2011.

Nel presente caso, Anna Josè ha ottenuto il premio nella categoria “Digitalizzazione e campioni di efficienza organizzativa”, in quanto ha trasformato il proprio salone di Codogno facendolo divenire un salone multimediale: ha inserito 10 nuove avveniristiche specchiere con connessioni wireless nelle postazioni di lavoro, pronte a trasformarsi in monitor multifunzione con un semplice gesto, dando modo alle clienti di simulare un cambiamento di look con la scelta di tagli e colori diversi, ma anche di intrattenersi  o lavorare con collegamenti al Web, visione di filmati o connessioni interattive con la propria chiave USB, durante tutte le fasi di trattamento e styling. Nel salone inoltre è a disposizione dei clienti una serie di tavolette Ipad, con un archivio di immagini destinate alla consulenza professionale.

Una visione imprenditoriale lungimirante, che tiene conto del cambiamento degli stili di vita femminili adeguandosi alla contemporaneità venendo incontro alle donne lavoratrici e iperimpegnate di oggi che possono permettersi in questo modo di dedicare del tempo alla propria persona senza tralasciare gli impegni lavorativi. Un’opportunità molto apprezzata dalle clienti alle quali Anna Josè ne ha offerta un’altra: quella di soddisfare i clienti più giovani e di solito recalcitranti rispetto al taglio dei capelli. Per i figli delle clienti infatti la postazione si può trasformare in un’occasione per divertirsi con i videogiochi o con i cartoons mentre gli addetti al taglio possono operare con tranquillità, senza cimentarsi tra strilli e lacrime.

Si è trattato di un investimento in tecnologia d’avanguardia rivelatosi vincente per la spinta commerciale e per il premio stesso, che intende “valorizzare  la capacità delle piccole e medie imprese italiane di anticipare i tempi, superare i propri confini geografici e culturali, sfruttare  tempestivamente le nuove opportunità di mercato favorite dalla digitalizzazione”.

Le opportunità offerte dalla digitalizzazione tra l’altro offrono un grande impulso alla lotta contro la crisi economica che ci sta attanagliando e assecondano le esigenze di un mercato che parla nuovi linguaggi senza bisogno di allontanarsi dai valori tradizionali propri della manualità, dell’operato artigianale tipico della micro e piccola imprenditoria, ma prestando attenzione ai cambiamenti in atto nella società.

“La digitalizzazione, l’utilizzo delle nuove possibilità offerte dall’online e dai canali telematici in generale” spiega Roberto Nicastro, direttore generale di Unicredit, “rappresentano per le piccole e medie imprese italiane la risorsa ideale per superare i propri limiti strutturali e dimensionali, innovarsi, puntare all’efficienza organizzativa ed aprirsi a nuovi mercati”.