Società di capitali: un report su quelle fiorentine

 

Società di capitali: un report su quelle fiorentine

Studio di Camera di Commercio e Università di Firenze per analizzare il panorama delle società di capitali (dalle SpA alle Srl) con un fatturato superiore ai 500mila euro nel quinquennio 2006-2010

Presentato a Firenze il quinto rapporto dell’Osservatorio Bilanci sulle società di capitali del territorio. Lo studio, a cura di Camera di Commercio e Università di Firenze, si basa sugli anni compresi tra il 2006 e il 2010 e prende in analisi uno scenario composto da 6.067 imprese disseminate tra Firenze, il Chianti, il Mugello e l’intera provincia fiorentina.

Un quinquennio nel quale, a confronto con il 2006, aumentano del 4% le micro imprese, pari al 62% del totale, e le medie (+2%), mentre diminuiscono di una percentuale sostanzialmente pari le piccole (-5%) e le grandi (-4%).
Lo studio cerca di capire come le imprese del territorio hanno sopportato il periodo dell’inizio della crisi. Tra i primi dati, la stabilità dei numeri: le aziende di questo tipo oscillano tra un minimo di  5.970 del 2008, il massimo di 6.564 del 2007 e le 6.120 del 2010. La parità numerica è un primo segno che la crisi non ha colpito profondamente queste strutture aziendali. Almeno negli anni presi in considerazione dallo studio: come afferma il responsabile della ricerca, Francesco Dainelli, l’andamento del 2011 e del 2012 potrebbero dare risultati ben diversi.


Ascolta l’intervista a Francesco Dainelli, Dipartimento di Scienze Aziendali dell’Università di Firenze


In uno dei momenti più pesanti della crisi, nel 2009, le imprese locali hanno retto abbastanza bene per due motivi: cassa integrazione e abbattimento costo del denaro da parte delle banche, al punto che gli utili netti nel 2010 si sono attestati a periodi ante-crisi. Il 72% del fatturato complessivamente prodotto nel 2010 nell’area della provincia è stato generato dalle imprese di grande dimensione, che rispetto all’anno precedente, sono riuscite a migliorare la propria performance complessiva con un fatturato che passa dai 28 milioni di euro del 2009 ai quasi 29,5 milioni del 2010. Buona performance nel 2010 anche per il sistema economico provinciale fiorentino, il cui Pil segna un +1,4%. Resta da chiedersi quali siano gli effetti sul tessuto economico locale dei due anni forse più duri dall’inizio della crisi, ossia il 2011 e il 2012.

I comparti

Il rapporto sui bilanci ha approfondito in questa edizione il comparto della meccanica e delle strutture di alloggio, alcuni tra i settori più interessanti per l’area fiorentina. Per quanto riguarda la meccanica, nel 2010 in buona ripresa soprattutto grazie all’andamento dell’export che ha consentito un incremento del valore aggiunto dell’11%. Anche il settore delle strutture ricettive beneficia di un incremento dei flussi turistici attestando la crescita del fatturato e del valore aggiunto oltre il 10%.

Agnese Fedeli

 

pdf Rapporto completo Società Firenze.pdf