Fondo regionale del Lazio per il Cinema

Fondo regionale del Lazio per il Cinema

 

La giunta regionale del Lazio conferma le politiche di sostegno alle produzioni cinematografiche e audiovisive dando a loro sostegno 15 milioni di euro e apre il nuovo bando. Il fondo regionale per il cinema e l’audiovisivo del Lazio diventa così il principale Filmfund italiano

Possono accedere al bando sia le produzioni italiane che straniere purchè terminino le riprese entro quest’anno 2012 e spendano nel territorio regionale almeno il 40% del loro budget.

“Con questo bando” ha detto la presidente Renata Polverini “confermiamo il nostro sostegno a un comparto strategico per la cultura e l’economia del territorio laziale come il cinema e l’audiovisivo. Il Lazio si è dotato di una legge innovativa, unica nel suo genere, e attraverso il Fondo sono state già sostenute numerose produzioni sul nostro territorio”.

Le fa eco l’assessora alla Cultura, arte e sport, Fabiana Santini che afferma: “grazie al Fondo Regionale siamo riusciti nel 2011 ad arginare il fenomeno della delocalizzazione delle produzioni e a mantenerle sul nostro territorio; nel 2012 vogliamo confermare l’attenzione alle produzioni nazionali, attrarre quelle internazionali e favorire l’internazionalizzazione dei nostri prodotti tramite le co-produzioni, con una particolare considerazione alle produzioni indipendenti e allo sviluppo dei nuovi linguaggi multimediali e interattivi”.

Destinatarie del fondo sono soprattutto le produzioni indipendenti, che facciano opere di ricerca e sperimentazione di nuovi linguaggi multimediali e interattivi nonchè opere di interesse regionale.
Il Fondo è aperto alle produzioni italiane e straniere che termineranno le riprese nell’anno 2012, e che spenderanno sul territorio laziale almeno il 40% del loro budget “sotto la linea”, sostenendo in questo modo i progetti che coinvolgono nella produzione e nella post-produzione i professionisti e le società operanti nel Lazio. Si tratta pertanto di un’ottima opportunità lavorativa per i tanti giovani e non solo che operano o ambiscono ad operare in questo particolare settore, in un periodo di crisi economica globale, ma che per la cinematografia laziale in particolare ha preso il via già da molti anni, considerando i vecchi fasti della nostra Cinecittà.

In particolare, comunque, il fondo è strutturato per divenire uno strumento di incentivazione per le opere cinematografiche ed audiovisive realizzate da produttori nazionali in co-produzione con produttori esteri in un’ottica europea.
Il bando per la richiesta di accesso al Fondo si potrà trovare sul sito culturalazio.it. Il termine per la partecipazione è il 31 dicembre 2012.