Nuovo Fondo pe la realizzazione di strutture alberghiere in Liguria

Nuovo Fondo per la realizzazione di strutture alberghiere in Liguria

 

Ammontano a 13 milioni di euro i fondi relativi al nuovo bando 2012, a valere sulla L.R. 1572008, le cui domande potranno essere presentate a partire dalla mezzanotte del 4 novembre 2012 e verranno accolte fino a esaurimento delle risorse

Crediti agevolati per realizzare o riqualificare le strutture ricettive alberghiere: è il nuovo provvedimento approvato dalla giunta regionale ad agosto su proposta dell’assessore al turismo Angelo Berlangieri per la creazione di un nuovo fondo di sostegno diretto a chi opera nel ramo del turismo.

Potranno usufruire dei benefici anche le aziende che hanno già effettuato gli investimenti (quelli successivi al 1 marzo di quest’anno), dunque il bando è retroattivo.
Sono circa 1.200 gli alberghi in Liguria di cui 9 a 5 stelle, 117 a 4 stelle, 492 a 3 stelle, 349 a 2 stelle e 220 a 1 stella. A questi si devono aggiungere poi 7 residenze d’epoca, 25 locande e 81 residenze turistico-alberghiere. Tutte le imprenditrici e gli imprenditori del settore, ma anche gli aspiranti tali, sono coinvolti nel nuovo bando che alleghiamo all’articolo e che prevede la concessione di finanziamenti per un importo tra 200mila e 1,5milioni di euro per ogni intervento (realizzazione ex novo o ristrutturazione delle strutture ricettive).

Tale finanziamento sarà composto per il 50% da una quota fondi regionali concessi tramite la Finanziaria Regionale per lo Sviluppo Economico (Filse) e per l’altro 50%  da fondi messi a disposizione dagli Istituti di Credito  che sottoscriveranno l’apposita convenzione.
Gli importi erogati potranno essere restituiti nell’arco di 10 o 15 anni, con un tasso dell’1% o dell’1,5% (a seconda se la durata è di 10 o di 15 anni) per la quota relativa alle risorse regionali.
La procedura prevede che, una volta approvata la domanda, venga erogato l’acconto dell’80% del finanziamento e che a conclusione dei lavori venga erogato il saldo.

La Legge Regionale n.15 del 6 giugno 2008 “Incentivi alle piccole e medie imprese (Pmi) per la riqualificazione e lo sviluppo dell’offerta turistica”, che alleghiamo all’articolo, spiega tutte le modalità di erogazione del fondo costituito al quale – ripetiamo – possono accedere imprenditrici e imprenditori che abbiano già o che abbiano intenzione di realizzare alberghi, residenze turistico-alberghiere, residenze d’epoca e locande. Possono infatti presentare domanda di agevolazione le piccole e medie imprese che esercitano, o intendono esercitare, l’attività alberghiera (secondo quanto specificato nel bando).

Per accedere ai fondi bisogna aver intenzione di realizzare un investimento non inferiore a 200mila euro e non superiore a 1,5 milioni di euro composto da una quota di finanziamento pari al 50% da parte di una banca convenzionata e 50% a valere su fondi di rotazione Filse.
Le domande di agevolazione saranno gestite dalla Filse e dovranno essere inviate a partire al 5 novembre 2012 compreso. Esse dovranno essere prodotte in bollo e spedite con raccomandata A/R (fa fede il timbro postale) indirizzata a:
Finanziaria ligure per lo sviluppo economico – Filse spa
Via Peschiera, 165
16122 Genova
Sulla busta occorre indicare la seguente dicitura: legge regionale 15/2008 – Incentivi alle piccole e medie imprese (PMI) per la riqualificazione e lo sviluppo dell’offerta turistica – Bando 2012

“L’obiettivo della Regione” ha spiegato l’assessore regionale al turismo, Angelo Berlangieri, “è quello di favorire il rinnovamento e l’incremento  dell’offerta alberghiera e delle residenze turistiche, residenze d’epoca e locande. L’intervento regionale è partito da queste strutture anche per frenare la richiesta di trasformazione in seconde case e si estenderà in autunno alle strutture ricettive all’aria aperta e extralberghiere dove è  forte l’esigenza di una riqualificazione”.

All.

pdf Bando2012-LR15-2008.pdf

pdf Delibera-Liguria.pdf