Salone ABCD Orientamenti 2012

Salone ABCD Orientamenti 2012

 

Alla Fiera Internazionale di Genova, dal 14 al 16 novembre, si terrà la IX edizione del Salone Italiano dell’Educazione, dell’Orientamento e del Lavoro. Il più importante appuntamento italiano per il mondo della scuola, della formazione e del lavoro ad ingresso gratuito

Tre giorni di incontri, confronti, formazione che richiama ogni anno 45mila visitatori per la maggior parte studenti delle scuole medie e superiori e giovani laureati. Con loro: genitori, insegnanti, educatori per orientare i giovani sulla scelta dei percorsi formativi da compiere.

ABCD-Orientamenti è la più grande iniziativa del suo genere ed è sempre più aperta al mondo del lavoro. Presenta un fitto calendario di appuntamenti tra i quali spicca “Eminent”, la conferenza europea (la tredicesima) nella quale  rappresentanti di ben 30 Ministeri europei dell’istruzione e delle scuole, insegnanti e ricercatori si confrontano sui temi dell’innovazione tecnologica e sui cambiamenti della didattica  e dell’apprendimento.

Per quanto riguarda il nostro di Ministero, il MIUR, prosegue la collaborazione già avviata nelle scorse edizioni con il Salone: esso ha infatti scelto ABCD come “laboratorio italiano dell’innovazione” per le sue iniziative, che verteranno sui due grandi temi dell’editoria digitale (verranno organizzate lezioni ed eventi con momenti di formazione sui contenuti digitali aperti a docenti e operatori) e dell’innovazione nella scuola (saranno dedicati a questo tema 400 mq di salone diviso in 4 ambienti di lavoro per tenere lezioni con gli ultimi ritrovati della tecnologie seguendo metodi didattici formali, informali e non-formali. Si tratterà di un laboratorio sperimentale da cui i visitatori potranno attingere per replicare nelle proprie scuole).

Per quanto concerne in particolare questa edizione di Orientamenti (la XVII), essa si propone di offrire agli studenti e alle loro famiglie le informazioni, gli strumenti e le occasioni di dialogo con il mondo dell’istruzione, della formazione, dell’università fornendo momenti di approfondimento su Start-up e giovani imprese. 
Per quanto concerne invece in particolare questa edizione di ABCD (la IX) al centro del progetto 2012 del Salone ci saranno 5 grandi focus: le tecnologie, l’educazione ambientale e la sostenibilità, il turismo e la mobilità, l’educazione alimentare e la formazione.

La manifestazione si conferma dunque anche come punto di riferimento nazionale per il confronto e l’incontro tra aziende e mondo scolastico. L’Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria(USR) offrirà ai docenti, agli studenti e alle loro famiglie, nonché agli operatori della formazione, un contributo culturale formativo ricco di spunti innovativi allo scopo di consolidare i rapporti di collaborazione con il territorio regionale. Ricordiamo che è proprio la Liguria la Regione che finanzia, grazie ai fondi del FSE (Fondo Sociale Europeo) ad essa destinati, la manifestazione. Proprio in queste settimane, su proposta dell’assessore alla formazione e università Pippo Rossetti, è stato approvato infatti dalla Giunta il finanziamento pari a 224mila euro per questa IX edizione.
L’assessore stesso ha tenuto a dichiarare che questa iniziativa attrae studenti un po’ da tutte le regioni, come il Piemonte e la Toscana in quanto si tratta in pratica della “continuazione del Salone  realizzato per la prima volta nel 1966.” Un Salone realizzato insieme con l’Università di Genova e l’Ufficio scolastico regionale “sempre di più aperto all’ingresso nel mondo del lavoro, alle tecnologie didattiche, agli stili di vita consapevoli e alla valorizzazione del talento dei giovani liguri”.

In particolare, l’USR per la Liguria proporrà nella tre giorni di manifestazione una serie di iniziative proprie e realizzate in collaborazione con altri Enti e Associazioni. Tra gli appuntamenti:
–    Il convegno nazionale sull’integrazione degli alunni stranieri, organizzato insieme con il MIUR, che analizzerà lo stato dell’arte e le sempre diverse sfide educative e di integrazione sociale;
–    il convegno sugli Istituti Comprensivi, che ha l’obiettivo di evidenziare la responsabilità educativa dell’Istituto Comprensivo sull’intero percorso di alfabetizzazione di base del bambino verso la secondarizzazione dell’apprendimento;
–    il convegno sulla dimensione europea ed internazionale dell’educazione, che focalizzerà la propria attenzione sul processo di internazionalizzazione delle Istituzioni scolastiche, alle quali il mondo globalizzato e la società della conoscenza chiedono di aprirsi all’Europa e al resto del mondo;
–    il seminario su “Progetto generazione WEB in Liguria”, che si concentrerà sull’introduzione delle tecnologie nella scuola ligure e sul conseguente processo multiforme di innovazione della didattica;
–    il seminario sulle discipline classiche, che approfondirà alcuni metodi innovativi nella didattica delle discipline classiche;
–    il seminario a due anni dall’istituzione dei Licei Musicali e Coreutici, che traccerà un bilancio dell’esperienza formativa e didattico-educativa sviluppatasi in questo tipo di Licei.

Orientamento e lavoro

In tema di orientamento e di lavoro dunque, Regione Liguria e Provincia di Genova, insieme all’Università, all’Ufficio Scolastico Regionale, a Camera di Commercio e al Comune di Genova, realizzeranno questa 17^ edizione di Orientamenti che avrà come obiettivi primari:

–    la riduzione dell’abbandono e della dispersione scolastica e universitaria, investendo sulla costruzione di un sistema regionale dell’orientamento che valorizzi il capitale umano, migliorando l’offerta formativa e promuovendo gli indirizzi scientifici e tecnologici;
–    favorire scelte consapevoli sulla base di una migliore conoscenza delle competenze chiave richieste dall’Unione Europea;
–    la promozione della conoscenza e l’accesso al lavoro, creando occasioni di incontro tra domanda e offerta, sostenendo esperienze di stage e tirocini grazie alle opportunità del Progetto Giovani e facendo conoscere le imprese che assumono e le filiere del lavoro che in Liguria resistono alla crisi;
–    incoraggiare il trasferimento delle competenze degli Antichi Mestieri attuando una vera solidarietà tra le generazioni;
–    stimolare la creatività e il talento giovanile, favorendo l’eccellenza e il merito;
–    la promozione dell’impegno civile – la cittadinanza attiva e gli stili di vita consapevoli – educando ai doveri civici, alla tutela della salute e lottando contro il bullismo e ogni forma di dipendenza.

Orientamenti sarà suddiviso in Junior e Senior e si presenterà con cinque aree tematiche:
1)    il Salone della Conoscenza,
2)    il Salone della Creatività e dei Talenti,
3)    il Salone della Comunità Educante,
4)    il Salone del Lavoro, delle Arti, Mestieri e Professioni
5)    il Salone della Cittadinanza Attiva.

Il Salone della Conoscenza

Proporrà gli stand delle Facoltà e dell’Ateneo genovese, dei Poli universitari di Imperia, Savona e La Spezia, dell’Accademia Ligustica di Belle Arti, dell’ISICTISSUGE, dell’Istituto Gemmologico Ligure, delle Facoltà di Agraria e Veterinaria dell’Università di Parma e della Facoltà di Musicologia dell’Università di Pavia.
Quest’area prevede la presentazione delle facoltà, test di orientamento e colloqui con gli psicologi.

Il Salone della Creatività e dei Talenti

Vi si presenteranno e spiegheranno i progetti realizzati dagli studenti e dai ragazzi nell’ambito delle eccellenze scolastiche e del concorso regionale sulla Creatività Giovanile “Porta in piazza un sentimento”, con la premiazione delle migliori opere di ingegno.
Quest’area prevede la mostra del talento giovanile, i laboratori “arte del fare” (artigiani del pane, trucco teatrale, Redazione Orientamenti News e Radio Jeans) e l’iniziativa “Notte dei Talenti”.

Il Salone della Comunità Educante

Questo Salone sarà diretto a tre tipi di pubblico: gli operatori dell’istruzione, della formazione e del lavoro (a cui sono rivolte in particolare le iniziative collegate al Forum Internazionale dell’Orientamento), i genitori (grazie alla partecipazione delle associazioni, ospiterà i seminari sulla riforma e i laboratori di aiuto alla scelta cui già lo scorso anno hanno partecipato più di 900 genitori), i giovani (grazie alla presenza delle consulte degli studenti e dei centri di aggregazione giovanile).

Il Salone del Lavoro, delle Arti, Mestieri e Professioni

In questo ambito sarà presentato il Career Day, ovvero l’appuntamento forse più atteso, dove diplomati e laureati potranno incontrare importanti aziende liguri e italiane, svolgere colloqui con i loro rappresentanti del personale e anche conoscere le modalità per intraprendere percorsi di auto imprenditoria o di cooperazione.
In quest’area saranno presentate le filiere del lavoro che resistono alla crisi in Liguria, e precisamente quelle che operano nelle nuove tecnologie e ICT, nel Turismo, nell’Economia del mare, nei Servizi alla Persona, nella Green Economy e nell’Artigianato.

Il Salone della Cittadinanza Attiva

Qui enti pubblici ed associazioni di volontariato, di promozione e tutela sociale metteranno in risalto l’importanza dei doveri civici, dell’impegno civile e del volontariato.

Orientamenti Junior

Questa è la sezione della manifestazione curata dalla Provincia di Genova che vede presenti le scuole di 2° grado pubbliche e paritarie con la loro offerta formativa.
Da quest’anno si rivolgerà sistematicamente alle famiglie dei ragazzi in procinto di scegliere la scuola superiore e lo farà con una serie di laboratori informativi sulla riforma delle superiori e di aiuto alla scelta curati dai funzionari della Provincia di Genova, dell’Agenzia Liguria Lavoro – Regione Liguria – e dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria. Sarà presente anche uno psicologo orientatore.
Per venire incontro alle esigenze delle famiglie i laboratori saranno pomeridiani.

L’attenzione per l’Ambiente

In tema di educazione ambientale e sostenibilità, forte del ruolo primario di Genova all’interno del Progetto Smart City (città intelligenti), ABCD si appresta a diventare il centro di scambio delle esperienze d’eccellenza sulla creazione dei cittadini di domani, grazie alla creazione di un collegamento tra il mondo della scuola, le aziende e le istituzioni.
E, per unire il turismo consapevole all’educazione, ci sarà anche la Borsa del Turismo Scolastico e Studentesco, nella quale i docenti, sempre più spesso “consulenti della famiglia“, troveranno le più interessanti opportunità di crescita extra scolastica: dalle esperienze formative di gruppo all’escursionismo, dai campi estivi ai laboratori ambientali, ma anche le realtà territoriali che propongono itinerari e soluzioni adatte al viaggio d’istruzione e all’attività estiva dei ragazzi che puntino su ambiente, natura e sport.
Infine, da non dimenticare, la valorizzazione dei prodotti del territorio per una sana e corretta alimentazione, con particolare riferimento al cibo biologico: sarà al centro di iniziative dedicate a insegnanti e studenti, realizzate con la collaborazione del MIPAAF e del MIUR.

Ricordiamo che l’edizione 2011 di ABCD+Orientamenti ha registrato la partecipazione di 200 espositori e di 42mila visitatori ed ha avuto come partner, collaboratori e sostenitori: il Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca, il Ministero dei Beni Culturali, il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, il Dipartimento della Gioventù, il Dipartimento Innovazione Tecnologica, la Commissione Europea, l’ANP – Associazione Dirigenti e Alte Professionalità della Scuola, il CNR-ITD, la Regione Liguria e gli Uffici Scolastici regionali.

L’edizione di quest’anno, ABCD+Orientamenti 2012, sarà aperta da mercoledì 14 a venerdì 16 novembre dalle ore 9,00 alle ore 18.30. L’ingresso è gratuito, ma bisogna prenotarsi sul sito abcd-online.it oppure direttamente alla reception della manifestazione.

(Le immagini dell’articolo sono relative all’edizione dello scorso anno, visibili sul sito della manifestazione)