Toscana: Bando per le imprese under 40 nei settori turismo e commercio

present. bando turismo

Toscana: Bando per le imprese under 40 nei settori turismo e commercio

Presentato il 28 settembre il nuovo bando diretto ai giovani aspiranti imprenditori toscani, in particolare donne, che avranno a disposizione in tutto 1,735 milioni di euro sia come aiuti diretti sia come finanziamenti a tasso zero

Destinatari della nuova disposizione sono i giovani fra i 18 e i 40 anni di età che vogliono aprire una propria attività nel commercio e nel turismo. Il bando al quale possono partecipare è quello integrato “Giovani turismo e commercio” per l’apertura di una Piccola o Media Impresa.

Per raccogliere i fondi necessari, la Toscana ha prelevato risorse da diversi fondi europei grazie all’integrazione nel bando di diverse linee programmatiche (linee di intervento 1.3 c), 1.3 e)  del POR CReO FESR e Azione 4.1.2 del PAR FAS nonché linea di intervento 1.5 d) sempre del POR CReO FESR), a partire da quella relativa alla L.R. 21/2008 “Promozione dell’imprenditoria giovanile, femminile e dei lavoratori già destinatari di ammortizzatori sociali”, con l’obiettivo di “incrementare la propensione delle imprese toscane formate da giovani ad investire in Ricerca&Sviluppo, sostenerne l’innovazione di processo e organizzativa, facilitare le attività di certificazione, oltreché incoraggiare le attività di rete per il trasferimento tecnologico, componente essenziale della fertilizzazione incrociata delle idee”.

Le tematiche di riferimento sono le seguenti:

 

  • 1. Turismo balneare
  • 2.  Turismo enogastronomico
  • 3. Turismo culturale (con particolare riferimento alla Via Francigena e agli Etruschi)
  • 4. Turismo scolastico e delle famiglie
  • 5. Turismo naturalistico e sportivo
  • 6. Turismo della montagna
  • 7. Turismo termale e del benessere
  • 8. Turismo congressuale

Verranno finanziati:

  • gli acquisti di servizi qualificati nel turismo e nel settore terziario;
  • l’innovazione del settore terziario e servizi nel turismo e commercio;
  • la sostenibilità e la competitività dell’offerta turistica e commerciale attraverso il sostegno alle imprese del turismo e del commercio;
  • il sostegno a programmi integrati di investimento per ricerca industriale e innovazione diretti a favorire processi di aggregazione delle imprese, attraverso forme di alleanza strategica su specifici progetti, la creazione di reti e altre forme di cooperazione a livello nazionale.
  • Le spese ammissibili riguardano pertanto i servizi di consulenza in materia di certificazione avanzata e gli interventi innovativi che dotano l’impresa di un sistema di gestione e/o organizzazione di natura avanzata, sia in termini di personale tecnico e di ricerca, sia in termini di acquisizione di strumentazioni tecnologiche di elevata complessità, compresa l’attuazione di specifici progetti innovativi.
  • Verranno ammesse tutte le spese che riguardano l’ampliamento, la ristrutturazione e la riqualificazione (per esempio in sicurezza) degli immobili funzionali all’attività di impresa e verranno erogate forme di aiuto per quanto riguarda Ricerca, Sviluppo e Innovazione.

Secondo il Presidente della Regione, Enrico Rossi, “sono proprio i momenti non facili come quello che stiamo attraversando che devono spingerci a creare situazioni che costruiscono il futuro oltre la crisi. Noi abbiamo scelto di sostenere i giovani e dare voce alle loro idee innovative, alla loro creatività non sempre in grado emergere. Questo è il significato del Progetto GiovaniSì, un’idea strategica che caratterizzerà la legislatura regionale per sostenere e valorizzare quella Toscana che reagisce, che non si lascia sommergere da un senso di negatività presentato spesso a torto come imperante. Un esempio che è stato compreso in Europa, di cui ci sforziamo di usare nel modo migliore i fondi che riceviamo”.

Infatti, l’assessora alla cultura, turismo e commercio, Cristina Scaletti, ha voluto ribadire che si tratta non solo di un aiuto, ma di una “spinta a rinnovare un settore portante della nostra economia. I giovani imprenditori avranno modo di concretizzare le idee e quindi il loro futuro. Un investimento sulla creatività e sul talento, una risposta seria alla dilagante disoccupazione giovanile e alla difficoltà di accesso al credito, per costruire una regione più forte e competitiva. Al contempo, con questa iniziativa vogliamo confermare come la Regione ritenga stategici per la Toscana i settori del commercio e del turismo. Investiamo, aiutiamo ad investire e ad innovare per andare avanti, anche questo è un modo per affrontare la crisi scommettendo sui giovani”.

Le domande per partecipare ai bandi che alleghiamo, potranno essere presentate, esclusivamente per via telematica, dalle ore 12,00 del 1 settembre 2012 e fino alle ore 12,00 del 30 settembre stesso. Per avere assistenza si può inviare un’e-mail o chiamare al numero verde del progetto GiovaniSì: assistenzagiovani@sviluppo.toscana.it; supportogiovani@sviluppo.toscana.it; 800.098719 (aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 9,30 alle 16,00).

Allegati

pdf Bando-integrato-giovani-turismo-commercio.pdf
pdf Bando-ricerca-sviluppo-industriale.pdf