Internet Festival 2012 a Pisa

internet festival

Internet Festival 2012 a Pisa

Il festival sul mondo di internet si terrà dal 4 al 7 ottobre e comprenderà incontri, mostre, concerti e tanto altro. Perché la scelta di Pisa? Perché proprio qui, nel 1986, partì la prima connessione italiana alla Rete

200 relatori si confronteranno, tra gli altri argomenti, su: democrazia digitale e nuove forme di rappresentanza politica mediate dalla Rete; imprese ed economia secondo i nuovi paradigmi introdotti dalla Rete; la Rete come veicolo di espressione e opinione; il download musicale.

Opere d’arte realizzate assemblando hardware; sumo fra robot; interviste impossibili a Gutenberg, Marconi, Galileo e Lincoln per sapere cosa avrebbero realizzato se avessero avuto internet. Queste alcune delle particolarità in programma in questo festival promosso da Regione Toscana, Comune e Provincia di Pisa, CNR e Università di Pisa, Scuola Superiore Sant’Anna e Scuola Normale Superiore, Registro.it e associazione Festival della Scienza.

Quattro giorni di incontri ed eventi dedicati al futuro della Rete per dare un contributo importante alla creazione dell’agenda digitale italiana, spiega la Vicepresidente della Regione Toscana Stella Targetti. “Siamo lieti” commenta “che il governo si voglia muovere in questo senso: per la banda larga come Regione abbiamo messo a disposizione 16 milioni di euro per il 2012 e altrettanti per il prossimo anno. Ma, oltre alle infrastrutture, c’è bisogno di diffondere la cultura digitale (basti pensare che oggi in Toscana, una regione che ha una cultura del web superiore alla media italiana, il 40% dei cittadini senza accesso Internet dice di non possederlo per ‘mancanza di capacità’ e il 28% perché non lo giudica utile. Per questo l’Internet Festival può essere una grande occasione anche per avvicinarsi e entrare nel mondo 2.0”.

Presentaz internet festival Pisa

I ben 104 eventi previsti si terranno in 12 location diverse, diffuse per la città simbolo dell’informatica italiana. Per il programma completo vi invitiamo a visitare il sito della manifestazione (internetfestival.it). Ci saranno tre aree tematiche: Internet for Citizens, Internet for Makers e Internet for Tellers. Durante gli incontri – tra i quali workshop e seminari anche per esperti – il pubblico sarà invitato a partecipare attivamente. E già negli scorsi giorni è partito il programma di lancio interattivo del festival con alcune iniziative particolari:
Un concorso letterario su Facebook per partecipare al quale basterà completare stando dentro le 600 battute, l’incipit di un racconto;
Twitter ospiterà aste on-line;
Youtube propone già video quiz e video interattivi attraverso cui si imparano i segreti del web divertendosi;
è in lavorazione una application per chi visiterà il festival.

Il festival si svolgerà proprio a Pisa in quanto è la città dove, più di mezzo secolo fa, nacque il primo calcolatore e dove viene tutt’oggi gestito il registro con tutti i domini dal suffisso .it (il primo fu registrato un quarto di secolo fa e adesso siamo a quota 2,5 milioni).
E per quanto riguarda la formazione, ricordiamo che proprio a Pisa nacque, nel 1969, anche il primo corso di laurea in informatica d’Italia e proprio dal CNR pisano partì nel 1986, la prima connessione a Internet. Questa città inoltre detiene il record mondiale di trasmissioni dati via internet (1.200 Gigabit al secondo, pari a oltre un Terabit). Come dire che ogni giorno dalla città di Galileo vengono scambiati 100 milioni di miliardi di bit… una cifra a 17 zeri.

 

Condividi