Piano Europeo di crescita per il Sud Italia

CrescitaSud

Piano Europeo di crescita per il Sud Italia

Un evento promosso da Regione Campania, Commissione Europea e Confindustria, in collaborazione con le altre Regioni meridionali, che si terrà a Napoli venerdì  14 settembre presso la Mostra d’Oltremare

Un piano da lanciare per far crescere il Sud partendo da un migliore utilizzo dei fondi regionali e degli investimenti BEI concentrati sulle priorità strategiche come l’accesso al credito, le infrastrutture di rete, l’innovazione industriale e il turismo di qualità.

Nel parleranno tra gli altri il Vicepresidente della CE Antonio Tajani, il Ministro per lo Sviluppo economico e le infrastrutture Corrado Passera, il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi, i Presidenti delle Regioni Campania, Stefano Caldoro, Sardegna, Ugo Cappellacci e Calabria Giuseppe Scoppelliti.

“Piano europeo – crescita per il sud” è il titolo dell’evento che illustrerà anche alcuni strumenti innovativi messi a disposizione delle imprese per uscire dalla crisi; tra questi in particolare i Project Bond e i fondi di garanzia. L’idea sottesa al Piano è quella di utilizzare tutte le risorse e le forze disponibili per uscire dalla crisi. Insieme, rappresentanti delle istituzioni locali, nazionali e internazionali con i rappresentanti del mondo imprenditoriale affronteranno pertanto i temi nevralgici che porteranno alla redazione di un Piano da presentare a livello Europeo.

L’importanza delle Regioni del Sud Italia è strategica per l’intera nostra penisola nonché per l’Unione Europea, dal momento che il Sud è “la prima frontiera per la difesa dell’Italia e dell’Euro”, spiegano i rappresentanti della Commissione: se il Meridione non riesce a ripartire infatti, sarà impossibile per la nostra nazione “far fronte agli impegni presi, rassicurare i mercati, tornare competitiva”.
Il Sud Italia, attualmente in uno stato di emergenza crescita e occupazionale come non si era mai visto dai tempi del dopoguerra, ha un enorme potenziale inespresso, che va dai talenti alle capacità imprenditoriali finoal patrimonio storico, culturale e ambientale senza uguali. Proprio nel Meridione si concentra più dell’80% dei fondi regionali europei ancora disponibili, ma alcune aree del Sud sono bloccate, “imprigionate da mali storici”.

Per superare gli ostacoli esistenti e guarire da questi mali, occorre far ripartire le imprese, far loro tornare la voglia di investire, far venire ai giovani la voglia di aprire un’attività in proprio sviluppando le proprie competenze e le proprie capacità imprenditoriali, allora bisogna affrontare alcune riforme e tante azioni per garantire la legalità, lo stato di diritto, l’efficienza e la semplificazione amministrativa. Il tutto tenendo conto che il primo obiettivo del Piano è quello di dare una risposta certa ai tantissimi giovani disoccupati.

Si discuterà del Piano Europeo per la crescita del Sud Italia il 14 settembre 2012 presso la Mostra d’Oltremare a Napoli in Piazzale Vincenzo Tecchio n. 52 (Fuorigrotta). Per iscriversi all’iniziativa si può compilare la scheda telematica sul sito della Regione Campania, alla pagina “eventi”.

 

Piano Europeo di crescita per il Sud Italia il programma

13:30 | REGISTRAZIONE

14:30 | SALUTI ISTITUZIONALI

  • Luigi De Magistris – Sindaco di Napoli
  • Luigi Cesaro – Presidente della Provincia di Napoli
  • Stefano Caldoro – Governatore della Campania

14:45 | APERTURA DEI LAVORI

  • Antonio Tajani – Vice Presidente della Commissione europea Responsabile per l’Industria e l’Imprenditoria
  • Giorgio Squinzi – Presidente di Confi ndustria
  • Corrado Passera – Ministro dello Sviluppo Economico
  • Fabrizio Barca – Ministro per la Coesione Territoriale

15:45 | UN CONTESTO IN CUI POTER INVESTIRE E FARE IMPRESA

  • Enrico Bondi – Commissario Governo per la Razionalizzazione della spesa
  • Giuseppe Scopelliti – Governatore della Calabria
  • Antonello Montante – Presidente Confindustria Sicilia con delega alla Legalità
  • Massimo Marrelli – Rettore dell’Università Federico II di Napoli
  • Maurizio Maddaloni – Presidente C.C.I.A.A. di Napoli
  • Flavio Cattaneo – Amministratore Delegato Terna
  • Gianfilippo D’agostino – Telecom Italia
  • Luciano Dassatti – Presidente dell’Autorità Portuale di Napoli
  • Modera Virman Cusenza – Direttore de Il Mattino di Napoli

17:00 | CONCENTRARE I FONDI SU VERE PRIORITÁ

  • Fabrizio Barca – Ministro per la Coesione Territoriale
  • Stefano Caldoro – Governatore della Campania
  • Ugo Cappellacci – Governatore della Sardegna
  • Nichi Vendola – Governatore della Puglia
  • Vito De Filippo – Governatore della Basilicata
  • Michele Iorio – Governatore del Molise
  • Dario Scannapieco – Vicepresidente BEI
  • Giuseppe Castagna – Presidente ABI Campania
  • Modera Roberto Napoletano – Direttore de Il Sole24Ore

18:30 | CONCLUSIONI

  • Stefano Caldoro – Governatore della Campania
  • Antonio Tajani – Vice Presidente della Commissione Europea Responsabile per l’Industria e l’Imprenditoria
  • Giorgio Squinzi – Presidente di Confindustria
  • Corrado Passera – Ministro dello Sviluppo Economico
  • Fabrizio Barca – Ministro per la Coesione Territoriale

 

Condividi