Veneto: 5 milioni per le reti d’impresa

Luca Zaia Pres-Regione-Veneto

Veneto: 5 milioni per le reti d’impresa

Sufficienti 3 aziende per presentare la domanda di partecipazione. Finanziabili interventi relativi allo sviluppo di prodotto, di processo, per l’internazionalizzazione e consulenze

5 milioni di euro complessivi per cofinanziare progetti di sviluppo di reti d’imprese regionali. E’ quanto stanzia un bando della Regione Veneto, pubblicato sul Bollettino Regionale il 31 agosto, che fissa al 15 ottobre prossimo l’avvio della ricezione delle domande di agevolazione. Un periodo di tempo ragionevole per consentire alle imprese che non rientrino al momento all’interno di una rete di organizzarsi in una Associazione Temporanea (ATI) e di stilare il proprio progetto di sviluppo.

Il bando è finanziato con risorse comunitarie del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR)  inserite nel Piano Operativo Regionale 2007-2013. Investimenti che nascono dalla convinzione che i danni della crisi economica e finanziaria mondiale, nazionale e locale possano essere gradualmente superati anche ottimizzando i progetti di ricerca e d’innovazione, razionalizzando le spese e condividendo conoscenza e sviluppo. A maggior ragione, in una regione fortemente contraddistinta da una industria ben definita in distretti e dove il sistema produttivo è costituito prevalentemente da imprese di piccole e medie dimensioni.

Il Presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, anticipa l’uscita del bando

Se non si vede il video è necessario aggiornare o installare flash

flashlogo

I dettagli sul bando. Le domande di finanziamento dovranno essere presentate da una rete d’impresa di almeno 3 aziende, con sede operativa in Veneto e iscritte al registro delle imprese. Gli stanziamenti saranno in conto capitale nella misura massima del 50% della spesa ammessa e comunque nel limite di 150mila euro, a fronte di una spesa per ciascun progetto non inferiore a 30mila euro. Sono finanziabili progetti di sviluppo prodotto, ad esempio indagini e studi per sviluppare nuovi prodotti e servizi, con un occhio di riguardo alle pratiche rispettose dell’ambiente, elaborazione di prototipi o disegni; attività di sviluppo progetto, in particolare rivolte alla riduzione di sprechi e al risparmio energetico. E ancora: attività che mirino all’internazionalizzazione delle imprese.
La modalità di presentazione delle domande di ammissione a contributo è “a sportello”: si procederà dunque in ordine cronologico di ricezione delle pratiche e fino a esaurimento delle risorse. Si può dire che la rete d’impresa potrà sapere nel giro di 30 giorni in media l’esito sulla finanziabilità del proprio progetto.
Le domande di partecipazione, solo a partire dal 15 ottobre e non prima, devono essere inoltrate alla Regione del Veneto – Protocollo Generale – Dorsoduro, 3494/a, 30123, Venezia (041.2791514 o 041.2791565). Il riferimento per la modulistica e per le informazioni è invece la Direzione regionale Industria e Artigianato, Fondamenta Santa Lucia, Cannaregio 23 – 30121 Venezia (041.2795810 – 5815, industria.artigianato@regione.veneto.it).

Agnese Fedeli

Allegati
Bando per il finanziamento di interventi a favore delle reti di imprese operanti nella regione Veneto (dal Bollettino Regionale del 31.08.2012)

 

Allegati

pdf Allegato bando reti imprese Veneto.pdf