FiorGen – Una mostra d’arte per la ricerca scientifica

FiorGen

FiorGen – Una mostra d’arte per la ricerca scientifica

Saranno vendute all’asta il 1° dicembre a Firenze le 50 opere che gli artisti toscani hanno messo a disposizione della fondazione “FiorGen”

Ci sono le opere di Mitoraj, Possenti, Ghelli, Staccioli e di tantissimi altri artisti. Una bella mostra  che mette insieme lo spirito contemporaneo della Toscana e che dimostra che l’arte può “far bene” sotto tanti punti di vista. Non solo alla vista e allo spirito, che si ritemprano, ma anche a scopi benefici che esulano da noi stessi.

 

La mostra “FiorGen” è tutto questo: è una rassegna d’arte, di alta oreficeria e di tecniche artistiche molto diverse da una parta, ed è una forma d’impegno civile dall’altra, grazie all’asta benefica che conclude la mostra, già fissata per sabato 1° dicembre alle 15.00 alle Reali Poste degli Uffizi di Firenze. I fondi raccolti saranno utilizzati per finanziare i progetti di ricerca scientifica dell’omonima fondazione “FiorGen Onlus”.

quadri fiorgen

 

Di cosa si tratta?


La fondazione “FiorGen Onlus” è un ente di ricerca scientifica non a fini di lucro e di utilità sociale che quest’anno ha festeggiato i 10 anni dalla fondazione. Nata dalla collaborazione scientifica tra il Centro Risonanze Magnetiche del Polo Scientifico Universitario di Sesto Fiorentino/Firenze e il Polo Biomedico Universitario di Careggi, ha il supporto istituzionale ed economico della Camera di Commercio di Firenze e i contributi dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze. La fondazione promuove studi che mirano a sfruttare la conoscenza della struttura del genoma umano per identificare terapie più efficaci e mirate, nuovi indicatori di malattia e di risposta ai farmaci in particolare in caso di tumori, malattie cardiovascolari e malattie degenerative del sistema nervoso.


Le opere


Gli artisti toscani si sono già dimostrati benevoli nel donare le loro opere, oltre 50 in tutto tra dipinti, sculture, foto e gioielli che verranno battuti all’incanto per raccogliere fondi che serviranno a finanziare i nuovi programmi scientifici di FiorGen. Tra le curiosità dei pezzi che andranno all’asta, ci sono i gioielli-scultura disegnati da Giordano Pini e indossati da sei madrine d’eccezione, donne note in Toscana e non solo per le loro capacità imprenditoriali, culturali e professionali, una su tutte, Cristina Acidini, Soprintendente per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo. Museale della città di Firenze. Con lei, Patrizia Asproni, Antonella Boralevi, Alba Donati, Giovanna Folonari e Stefania Ippoliti, che hanno prestato il loro volto e indossato ognuna un diverso gioiello-scultura della collezione Pini, facendosi ritrarre nelle sale dei marmi ellenistici della Galleria degli Uffizi.

Ora sta ai fiorentini e ai toscani, che decidendo di diventare moderni mecenati comprando le opere in mostra andranno a finanziare borse di studio a dottorandi e specializzandi eccellenti. Com’è successo nel 2011, quando con l’asta benefica vennero finanziate quattro borse di studio annuali per la ricerca sulla diagnosi precoce di malattie degenerative e genetiche.
Appuntamento dunque il 1° dicembre, alle 15.00, nella Sala delle Reali Poste degli Uffizi di Firenze.

Scarica il catalogo della mostra!

Agnese Fedeli

Allegati

pdf FIORGEN.pdf

Condividi