5 milioni per l’imprenditoria femminile in Veneto

Venero

5 milioni per l’imprenditoria femminile in Veneto

Donnainaffari.it vi segnala i bandi aperti per avere accesso a finanziamenti o ad agevolazioni regione per regione

Imprenditrici venete, questo articolo è per voi! La Regione Veneto ha stanziato infatti 5 milioni di euro per un bando “a sportello” che finanzia interventi e spese di varia natura per nuove PMI a prevalente partecipazione femminile.


Vediamo il provvedimento nel dettaglio

Il bando (in fondo pagina tutta la documentazione) può arrivare a contribuire fino al 50% per investimenti compresi tra un minimo di 20mila e un massimo di 150mila euro: dalla Regione può quindi arrivare un budget compreso tra i 10mila e i 75mila euro.
Presentato a fine dicembre, nel testo del bando si legge che sono ammesse alle agevolazioni le PMI femminili, singole e associate (imprese individuali, società cooperative, società di persone, società di capitali e loro consorzi) costituite dopo il 1° luglio 2011. Le aziende devono avere sede operativa nel territorio regionale e devono appartenere ai settori “attività manifatturiere”, “costruzioni”, “commercio all’ingrosso e al dettaglio”, “attività dei servizi di alloggio e ristorazione”, “servizi di informazione e comunicazione”, “attività professionali, scientifiche e tecniche”, “attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento”.

Spese ammissibili e criteri di valutazione

Il progetto di spesa per il quale si chiede un finanziamento deve essere stato approvato a partire dal 1° luglio, mentre il termine per la conclusione è fissato per il 30 aprile 2014. Tra le spese finanziabili troviamo macchinari, hardware, dispositivi elettronici e arredo, impianti di riscaldamento o condizionamento, brevetti e licenze d’uso, atti notarili di costituzione di società.
Nel bando si leggono anche alcuni criteri in grado di aumentare il punteggio della richiesta di agevolazione: oltre alla richiesta di investimento (da 20mila a 50mila euro 1 punto; da 50mila a 80mila 2 punti; oltre 80mila 3 punti), anche la validità tecnico economica dell’idea imprenditoriale e del business plan, la congruenza tra il finanziamento richiesto e i risultati attesi, il grado di innovazione dell’operazione o del progetto, il basso impatto ambientale dell’attività.

Per partecipare

La domanda di partecipazione dovrà essere inviata – seguendo le indicazioni per la composizione del plico – via raccomandata con avviso di ricevimento alla Regione del Veneto, Protocollo Generale – Dorsoduro 3494/A, 30123 Venezia. È possibile inoltrare la domanda anche tramite posta elettronica certificata all’indirizzo protocollo.generale@pec.regione.veneto.it.
La modalità di ammissione è nella modalità “a sportello”, ossia si segue l’ordine cronologico.
Ma non abbiate troppa fretta di inviare il plico con tutta la documentazione: le domande sono accettate a partire dalle ore 10,00 del 4 febbraio 2013.

Agnese Fedeli

Allegati

pdf Bando DGR_2643_18_12_2012_AllegatoA.pdf
pdf Decreto dirigente regionale DDR_682_19_12_2012.pdf
pdf Deliberazione Giunta Regionale DGR_2643_18_12_2012.pdf

Ulteriori Allegati Compressi (formato ZIP)

Allegati-DDR_682_19_12_2012.zip
Modulistica.zip

 

Condividi