Edizione 2013 dei Premi europei per la promozione d’impresa

Logo EEPA

Edizione 2013 dei Premi europei per la promozione d’impresa

Aperte le candidature ai premi EEPA, per le migliori iniziative pubbliche e i migliori partenariati pubblico-privati finalizzati alla promozione dello sviluppo delle imprese e dell’imprenditorialità
Quest’anno è stata aggiunta una nuova categoria per premiare i progetti che contribuiscono efficacemente all’economia verde

L’iniziativa che darà maggiore impulso all’imprenditorialità sarà quella premiata. Scopo dei premi europei infatti è alimentare l’imprenditorialità in quanto principale traino della crescita economica e della creazione di posti di lavoro.

Partendo dalla constatazione che le PMI hanno una potenzialità di creazione di posti di lavoro che corrisponde all’85% di tutti i nuovi impieghi; che il 37% dei cittadini europei si metterebbe in proprio se potesse; che i giovani sono ancor più attirati da una carriera imprenditoriale (il 45% dei quindici-ventiquattrenni la considera un’opzione professionale realistica) risulta evidente che, se si valorizzasse questo potenziale, milioni di nuove imprese andrebbero ad aggiungersi agli attuali 20,8 milioni di piccole e medie imprese (PMI) dell’UE facendo sì che l’economia si riprenda e la disoccupazione diminuisca significativamente.
Questo è il ragionamento alla base dell’istituzione dei premi EEPA, nati con l’intento di liberare queste potenzialità dando un riconoscimento alle iniziative più efficaci in questo ambito.

 Le categorie EEPA di quest’anno sono sei:

  • ·    Sostenere lo sviluppo dei mercati verdi e dell’efficienza delle risorse
  • ·    Promuovere lo spirito imprenditoriale
  • ·    Investire nelle competenze
  • ·    Migliorare il contesto imprenditoriale
  • ·    Sostenere l’internazionalizzazione delle imprese
  • ·    Imprenditorialità responsabile e inclusiva

La nuova categoria volta a promuovere la crescita sostenibile sarà aperta a progetti che supportano l’efficienza delle risorse e l’accesso delle PMI ai mercati verdi.

Il concorso si svolge in due fasi: nella prima i candidati concorrono a livello nazionale; nella seconda si cimentano a livello europeo.
Per quanto concerne il concorso nazionale, ciascun Paese selezionerà entro giugno 2013 due candidature da designarsi per il concorso europeo.
Tutti i classificati dei concorsi nazionali e di quello europeo saranno invitati a presenziare alla cerimonia di premiazione che dà un riconoscimento ai vincitori per le loro iniziative ed offre loro l’opportunità di presentarsi in un contesto paneuropeo.
I vincitori riceveranno i premi durante una cerimonia che si terrà il 25-27 novembre a Vilnius, Lituania, in occasione dell’assemblea 2013 delle PMI.

Antonio Tajani, Vicepresidente della Commissione europea e Commissario responsabile per l’Industria e l’Imprenditoria, ha commentato così il lancio del concorso: “possiamo prendere esempio da queste iniziative per creare più posti di lavoro e sostenere la ripresa dell’economia europea. Il miracolo economico dell’Europa del dopoguerra si basava sull’imprenditoria e sulle decisioni ardite di alcune grandi personalità imprenditoriali. Se vogliamo stimolare la crescita in Europa, oltre a sostenere lo sviluppo delle imprese che già esistono dobbiamo anche concentrarci sulla creazione di nuove imprese. I premi per l’imprenditorialità contribuiranno a far sì che le enormi potenzialità imprenditoriali dell’Europa vengano debitamente valorizzate”.

Dal 2006 i Premi europei per la promozione d’impresa rappresentano il riconoscimento dell’eccellenza nella promozione dell’imprenditorialità e delle piccole imprese a livello nazionale, regionale e locale. Dall’inizio del concorso sono più di 2mila i progetti presentati che, nel loro insieme, hanno sostenuto la creazione di ben più di 10mila nuove imprese. Il loro obiettivo è individuare e riconoscere le azioni e iniziative di successo adottate per promuovere le imprese e lo spirito imprenditoriale, dare visibilità alle migliori politiche e pratiche imprenditoriali e condividerle, sensibilizzare maggiormente l’opinione pubblica sul ruolo degli imprenditori nella società ed infine incoraggiare e ispirare i potenziali imprenditori.
 
Tra i sei vincitori dell’edizione 2012 figurava anche un progetto italiano (vedi il  nostro articolo ): il Comune di Torino è stato selezionato per il progetto “FaciliTO”, pensato per rendere più facile la vita alle PMI nelle aree urbane, facilitando l’accesso ai finanziamenti o fornendo consulenza. Il progetto ha interessato oltre 200 imprese, 93 delle quali hanno ottenuto un sostegno finanziario.