Finanziamenti a progetti per la parità dei sessi

logo

Finanziamenti a progetti per la parità dei sessi

La Regione Friuli Venezia Giulia eroga contributi a sostegno di iniziative che diffondano la cultura del rispetto tra i sessi e delle pari opportunità tra donna e uomo. I progetti possono essere presentati fino al 31 maggio

Possono presentare la richiesta, sulla base del nuovo Regolamento regionale proposto dall’assessora alle Pari Opportunità, Angela Brandi, le associazioni femminili di volontariato e di promozione sociale, tutto il terzo settore, ogni altro soggetto sia pubblico che privato.

Il nuovo regolamento, che abroga il precedente, intende favorire soprattutto le iniziative in forma associata e porre una distinzione tra i diversi tipi di progetti. Così, sono state individuate due categorie che daranno luogo a due distinte graduatorie: una per gli interventi relativi ad azioni sulla parità di genere (diffusione della cultura del rispetto tra i sessi, contrasto degli stereotipi di genere nei vari ambiti – sociale, economico, culturale); una per i progetti che puntano a rimuovere gli ostacoli economici o sociali che impediscono il raggiungimento della parità di genere (sempre nei diversi ambiti – sociale, economico, culturale). Entrambi dovranno riguardare il territorio del Friuli Venezia Giulia.

I contributi potranno coprire fino al 70% (ma non oltre 10mila euro) del costo totale dell’iniziativa per quanto riguarda la prima tipologia di progetti. Il restante 30% potrà essere coperto anche con altri contributi o finanziamenti pubblici o privati.
La seconda tipologia di progetti potrà ottenere contributi fino a 20mila euro che copriranno fino al 90% del costo totale dell’iniziativa. La quota restante del 10% in questo caso sarà a carico del soggetto proponente.
In tutto la Regione mette a disposizione per sostenere i progetti 131.800 euro.

I progetti saranno valutati soprattutto sulla base della fattibilità e dell’avvio immediato dell’iniziativa ai quali si aggiungono i criteri di economicità delle spese preventivate e la valutazione dei caratteri di originalità e innovatività.

Il termine per la presentazione delle domande è stato fissato al 31 maggio. In attesa della pubblicazione del nuovo regolamento, alleghiamo all’articolo il vecchio regolamento, le cui linee generali sono rimaste.

Allegati

pdf vecchio-regolamento.PDF

Condividi