Verona, Vinitaly 2013. Il lavoro nel settore vino

Vinitaly 2013

Verona, Vinitaly 2013. Il lavoro nel settore vino

Dalla fiera al mercato online, è l’anno del commercio con l’estero

47esima edizione per Vinitaly a Veronafiere, il salone internazionale del vino e dei distillati. 4200 espositori tra italiani e stranieri con una previsione di visitatori che supera le 140mila presenze: numeri che lasciano intuire un movimento importante per la più longeva e storica rassegna vinicola del mondo.

Il settore vede una forte espansione sui mercati esteri, con l’Italia che si conferma primo esportatore mondiale di vino, mentre il consumo di bianchi e rossi si è particolarmente ridotto nello scenario italiano.
A proposito di commercio estero, partecipa a questa 47esima edizione di Vinitaly, per la prima volta, anche una delegazione ufficiale del Ministero del commercio cinese. Più in generale, i buyer arrivano da ogni angolo del globo: dai Paesi europei, ma anche da Centro e Sud Africa, dal Marocco e da Israele, dagli Stati Uniti e dal Sud America, solo per citarne alcuni. Tutti a caccia del calice perfetto da esportare sulle loro tavole, sia con incontri Business-to-Business (B2B) agli stand regionali e dei singoli espositori, sia in momenti di convegno, seminario e degustazione specificamente organizzati.

Le professioni più ricercate nel settore

Una fiera di queste dimensioni è anche un momento per fare il punto sullo scenario lavorativo del comparto. In Italia nel 2012 si è prodotto 40,8 milioni di ettolitri di vino (al 60% sono denominazione di origine). Le imprese attive nel settore sono 383.645 (quasi un quarto del totale della filiera agricola), mentre gli addetti sono 700mila. Cifra che sale a 1,2 milioni con l’indotto. Proprio a proposito di addetti, la figura maggiormente ricercata dalle cantine italiane in questo momento oltre a quelle più tradizionali, secondo WineNews, è quella del “wine export manager”. Il suo profilo? È una persona che parla fluentemente l’inglese e magari un’altra lingua, conosce alla perfezione il mondo del vino in ogni suo aspetto ed è disponibile a viaggiare ovunque, se non addirittura a trasferirsi per lunghi periodi all’estero per stringere affari durevoli in paesi sempre più lontani dal nostro, non solo logisticamente, ma anche culturalmente. Una figura che si fa sempre più necessaria, in un momento in cui il consumo di vino in Italia tende a calare, mentre cresce quello nei mercati internazionali. Nel 2012, il commercio estero ha segnato un +6,5% annuo, portando il fatturato dell’export a 4,7 miliardi di euro.

I convegni e gli appuntamenti istituzionali

Importanti le presenze che sfilano a Vinitaly, oltre alle migliaia e migliaia di visitatori ed espositori. L’inaugurazione ufficiale è affidata al Vicepresidente della Commissione Europea, Antonio Tajani, e al Ministro delle Politiche Agricole, Mario Catania. Il Ministro dell’Ambiente Corrado Clini interviene alla presentazione del progetto VIVA Sustainable Wine per la qualità ambientale e l’efficienza eco-sostenibile della filiera vitivinicola.
Decine e decine i convegni di approfondimento su tematiche economiche legate al vino. Segnaliamo l’appuntamento su “Vino e social media: la netgrafia per un approccio strategico al nuovo marketing del vino” (martedì 9, ore 11, Sala Puccini padd. 6/7) organizzato dall’Associazione nazionale “Le donne del vino”.

Tra i personaggi in vista, anche un passaggio del Sindaco di Firenze, Matteo Renzi, che martedì 9 aprile (ore 17) con il collega veronese Flavio Tosi, interverrà su “Territori e saperi: esportare l’eccellenza italiana nel mondo”. Non mancheranno le consuete stoccate politiche sul futuro del governo e sulle scelte amministrative nazionali.

Informazioni

Vinitaly è a Verona, quartiere fieristico di Veronafiere – Viale del Lavoro, 8
da domenica 7 a mercoledì 10 aprile 2013.
Orario continuato dalle 9.30 alle 18.30.
Il biglietto d’ingresso giornaliero costa 50€ (acquisto online € 45), mentre l’abbonamento a 4 giornate è di 90€ (acquisto online € 80).
L’ingresso è riservato ai soli operatori del settore, maggiorenni. Ulteriori informazioni sul sito vinitaly.com.

Agnese Fedeli

Condividi