La valorizzazione della donna nello sport

Giusy Buscemi, Miss Italia 2012 e Valentina Del Prete, Miss Miluna Lazio 2012

La valorizzazione della donna nello sport

È stata presentata il 7 maggio, a Roma, nella Sala Giunta del CONI, al Foro Italico, la manifestazione dedicata alla donna nel mondo dello sport e della cultura, con particolare riferimento ai valori etici

“Fair Play Wonderful Woman Awards” è il nome del premio che verrà assegnato il 7 giugno a Monte Carlo, all’interno del prestigioso Fairmont Hotel, nell’ambito dell’evento che aprirà il circuito internazionale Fair Play.

Durante la cerimonia monegasca verranno consegnate le medaglie d’oro del Fair Play al merito etico nello sport e nella cultura sportiva a personalità che si sono distinte per comportamenti e stili di vita meritevoli in campo sportivo, per sottolineare l’importanza del corretto modello comportamentale nello sport e nella vita, il gioco leale e il principio del «rispetto».
Per Woman for Fair Play saranno assegnati premi nelle sezioni:

  • Team (in cui verranno premiate le sportive che si sono distinte nel corso dell’anno e che hanno seguito i principi del Fair Play),
  • Wonderful Woman Awards – dedicato alle mogli/compagne degli sportivi valutate per il proprio comportamento nel percorso di vita e professionale al fianco del proprio uomo (della serie: dietro un grande uomo c’è sempre una grande donna),
  • Miss Italia Sport, nuovo titolo che premierà le atlete di tutte le discipline sportive che parteciperanno alla rassegna.

 

Alla presentazione dell’evento, nella Sala Giunta, hanno preso parte diversi personaggi del mondo dello sport e non solo: da Roberto Fabbricini, segretario generale CONI, a Giorgio De Tommaso, segretario generale del CNIFP (Comitato Nazionale italiano Fair Play); da Patrizia Mirigliani presidente dell’organizzazione di Miss Italia, a Sandro Sassoli e Franco Campana (segretario generale Avvocati Calcio). In rappresentanza del dott. Giuseppe Palumbo (della Columbus Yacht) sono intervenute Michela De Curtis e Fabiana Porciello. Ma tra i presenti citiamo ancora Alexandros Tomasos (Football Leader), Emilio Squillante (segretario generale dell’Autorità Portuale di Napoli), Andrea Amatucci (segretario generale dei Consoli d’Italia e Console d’Ungheria).

 


Ascolta qui l’intervista audio
Valentina Del Prete, Miss Miluna Lazio 2012


 

Tra le ospiti anche le due giovani Miss: Giusy Buscemi, Miss Italia 2012 e Valentina Del Prete, Miss Miluna Lazio 2012,  sportiva romana, che ha raccontato la sua passione pallavolistica iniziata all’età di sette anni.

“Il Wonderful Woman Awards vuole porre al centro del discorso etico e sociale la donna, vuole metterla in risalto soprattutto nell’ambito del Fair Play, che incorpora i concetti di amicizia, di solidarietà, di rispetto degli altri e di spirito sportivo” ha spiegato Giorgio De Tommaso: “vuol essere un riconoscimento all’intelligenza e alla pazienza delle donne che accompagnano i grandi campioni. Dietro un grande campione c’è una grande donna, che incarna la triplice figura della moglie, della lavoratrice e della madre e, soprattutto, nella donna è intriso il senso dell’amicizia e della solidarietà: i due principi fondamentali del Fair Play”.

{gallery}2013/C5-443/G{/gallery}

 

Giuseppe De Girolamo ha aggiunto: “Fair Play è un modo di pensare, una filosofia di vita e non solo un modo di comportarsi. Esso comprende la lotta contro l’imbroglio, contro le astuzie al limite della regola, la lotta al doping, alla violenza fisica e verbale, allo sfruttamento, alla disuguaglianza delle opportunità, alla commercializzazione eccessiva e alla corruzione”. In particolare: “il rispetto delle regole e uno stile di vita corretto” ha ribadito Emilio Squillante “non rappresentano soltanto valori e principi da considerare e rispettare in ambito sportivo, ma l’autentica pietra angolare del sistema Paese”. “Ecco perché anche il concorso Miss Italia ha voluto prendervi parte” ha sottolineato Patrizia Mirigliani; “proprio per far sì che tutte le bellezze italiane si avvicinino al mondo dello sport, che aiuta a raggiungere un importante equilibrio psico-fisico. Il Fair Play è una disciplina legata all’etica; è ciò che lega lo sport al mondo dell’etica. Miss Italia vuole veicolare dei messaggi sociali importanti. Stando al passo con i tempi, ha voluto abbracciare questa dottrina, legandosi in particolare al mondo della danza e a tutte le associazioni sportive come Federginnastica, Atletica Leggera e all’Università degli Studi del Foro Italico. Miss Italia racconta la storia del Paese e avere vicino il CONI è motivo per noi motivo di grande soddisfazione”.

L’evento del 7 giungo a Monte Carlo è un’iniziativa di Franco Campana, segretario generale Avvocati Calcio, che da 32 anni porta avanti il discorso del Fair Play all’interno del mondo del calcio, attraverso i meeting internazionali di Ischia e Capri. Quest’anno il circuito prenderà le mosse da Monte Carlo per arrivare fino a Dubai e a Rio de Janeiro.
Tra i principali avvenimenti che animeranno l’evento del 7 giugno: la sfilata delle più belle Miss Italia con gli abiti di Sarli e il nuovo titolo “Miss Italia Sport”; la mostra di pittura “King of Malta” di Mattia Preti e l’Arte Orafa del Maestro Gerardo Sacco. Inoltre: il Torneo Assigolf e la Vetrina dello sviluppo sostenibile nella filiera sportiva.

“Del comitato Fair Play fanno parte a livello europeo circa 40 delegazioni” ha spiegato Fabrizio Rampazzo del Comitato nazionale Fair Play. “Per questo abbiamo sposato questa iniziativa internazionale. Il progetto Fair Play rientra nell’ambito delle caratteristiche principali della nostra azione: rispetto delle regole e stile di vita corretto. Stiamo facendo sì che anche il mondo del marketing sposi questi principi, attraverso attività che possano produrre benefici nel mondo del volontariato e del sociale, non solo dello sport”.

Daniela Auciello

Condividi