Liguria: agevolazioni per gli artigiani

Artigianato Liguria

Liguria: continuano le agevolazioni per gli artigiani

La Regione mette a disposizione 2,5 milioni di euro per le agevolazioni al credito di oltre 1.000 imprese artigianali nell’anno 2013

I finanziamenti saranno gestiti da Artigiancassa e porteranno a effettuare investimenti per 30 milioni di euro. Si tratta di contributi in conto interessi per i mutui destinati all’innovazione tecnologica e all’acquisto di immobili, macchinari o scorte.

Scopo degli aiuti finanziari è quello di favorire il consolidamento della struttura finanziaria delle imprese, come hanno comunicato nell’annunciare i finanziamenti l’assessore allo sviluppo economico Renzo Guccinelli, il direttore generale di Artigiancassa Roberto Genovese e il presidente di ABI Liguria Riccio da Passano.

La decisione è stata presa a seguito della constatazione del buon esito delle agevolazioni effettuate nel 2012, che hanno portato all’erogazione di 1,7 milioni di euro tra finanziamenti (449) e leasing (183) diretti a 632 imprese artigiane che hanno così potuto  realizzare investimenti per 34,7 milioni di euro. Come ha spiegato il direttore di Artigiancassa infatti “si tratta di un intervento agevolativo  efficace, che consente l’accesso al credito qualificato a medio termine per le imprese, sia per investimenti, sia per sostenere le aziende sul fronte della liquidità, aiutandole a stare sul mercato”.

Già durante il primo trimestre 2013 sono state ammesse ad agevolazioni 155 imprese, e per tutte il contributo è già stato corrisposto per un totale di finanziamenti agevolati di circa 300mila euro, corrispondenti a un investimento complessivo di oltre 7 milioni di euro da parte delle aziende.
Se si prende in considerazione tutto il 2012 e il primo trimestre 2013, i dati indicano che è Genova la Provincia con il maggior numero di aziende ammesse (330), seguita da Savona (322). Imperia e La Spezia sono piuttosto distaccate, con solo rispettivamente 94 e 41 aziende agevolate.

Gli artigiani hanno chiesto finanziamenti agevolati soprattutto (nel 75% dei casi) per investimenti mobiliari (macchinari e attrezzature), seguiti da investimenti immobiliari (acquisto di costruzione o di azienda, ristrutturazione capannone). Per l’acquisto di scorte sono stati richiesti finanziamenti agevolati solo nel 24,5% dei casi.

Per quanto riguarda invece la tipologia delle attività per cui è stato richiesta l’agevolazione, si è trattato di imprese operanti nei seguenti settori:

  • edilizia, 32%
  • alimentare, 15%
  • carpenteria, 10%
  • impiantistica, 15%
  •  servizi alle persone, 11%
  •  riparazione degli autoveicoli, 8%.

L’assessore Guccinelli ha speigato che “gli interventi attivati grazie ai finanziamenti erogati da Artigiancassa hanno avuto un effetto volano, cioè 1 euro di contributo ha consentito di sviluppare oltre 19 euro di finanziamenti che in un momento di risorse limitate costituisce un elemento fondamentale. Per questo, valutando proprio la grave crisi economica, la Regione Liguria ha ritenuto fondamentale la prosecuzione delle agevolazioni gestite da Artigiancassa anche per il 2013”.

Condividi