E la Cassa Integrazione riprende a salire

E la Cassa Integrazione riprende a salire

Ad agosto 2013 aumentate del 12,4% le ore di cassa integrazione. In aumento anche le domande di disoccupazione e mobilità

Nonostante i migliori auspici delle aziende, le tante speranze della cittadinanza e i tanti discorsi dei politici, i dati di fatto parlano chiaro: la crisi è ancora lontana dall’esaurirsi. L’allarme principale lo danno sempre i dati sulla disoccupazione e sul ricorso agli aiuti economici per superare le difficoltà di questo triste periodo.

I dati rilevati dall’INPS indicano che nel mese di agosto 2013 sono state autorizzate 75,3 milioni di ore di cassa integrazione, tra interventi ordinari, straordinari e in deroga. Rispetto ad agosto 2012, quando le ore autorizzate erano state 67 milioni, si registra un aumento del 12,4%.


L’andamento della cassa integrazione ordinaria (CIGO) si presenta peraltro in controtendenza rispetto all’aumento complessivo registrato nel mese. Le ore di CIGO autorizzate ad agosto 2013, infatti, sono state 8,4 milioni, il 23,3% in meno rispetto all’agosto 2012, quando furono autorizzate 10,9 milioni di ore. In particolare, la variazione tendenziale è stata pari a -33,3% nel settore Industria e -12,9% nel settore Edilizia.     
Di diverso segno purtroppo l’andamento della cassa integrazione straordinaria (CIGS), quella a cui si ricorre nei periodi di crisi: si registra un aumento del 10,4% delle autorizzazioni rispetto al mese di agosto 2012: le ore autorizzate sono state 28,9 milioni nel 2013 contro i 26,2 milioni del 2012.
Gli interventi in deroga (CIGD) sono stati pari a 38,1 milioni di ore ad agosto 2013, facendo segnare un aumento del 27,2% se raffrontati con quelli del mese di agosto 2012, nel quale furono autorizzate 29,9 milioni di ore. Un aumento pertanto molto alto.

Come si evidenzia nei grafici sottostanti, nel mese di agosto il settore che ha fatto maggiormente ricorso alla cassa integrazione è quello dell’industria e dell’artigianato.
Per quanto riguarda l’area geografica, nel vicino grafico si evidenzia come maggior utilizzatore il NordOvest. 

Per quanto riguarda quindi i dati specifici, nel mese di luglio 2013 sono state presentate 192.311 domande di ASpI, 33.200 domande di mini ASpI e 373 domande di disoccupazione tra ordinaria e speciale edile.
Nello stesso mese sono state inoltrate 13.477 domande di mobilità, mentre quelle di disoccupazione ordinaria ai lavoratori sospesi sono state 624.
Complessivamente nei primi sette mesi del 2013 sono state presentate 1.084.694 domande, con un aumento del 19,8% rispetto alle 905.111 domande presentate nel corrispondente periodo del 2012.

 

Il commento sindacale

In una nota di commento a questi dati, il Segretario confederale della CISL, Luigi Sbarra, dichiara:
“Le ore di cassa integrazione  in agosto fanno registrare un aumento del 12.4% rispetto allo stesso mese del 2012, ed  un calo stagionale rispetto a luglio, passando da 80,6 milioni a 75,3 milioni di ore complessive, dovuto all’utilizzo delle ferie. Dopo i cali ‘tecnici’ dei mesi scorsi dovuti al blocco delle risorse.  Le ore complessivamente autorizzate nel periodo gennaio-agosto 2013 sono in linea, purtroppo, con le ore autorizzate nello stesso periodo dell’anno precedente. I dati restano assai critici. Il Governo, che ha appena effettuato un ulteriore rifinanziamento degli ammortizzatori in deroga, deve ora farsi carico di completare la copertura dell’intero anno, nonché di programmare, con la legge di stabilità, risorse adeguate per il 2014, ad evitare l’insopportabile stillicidio che abbiamo visto nel 2013. Chiediamo inoltre di essere convocati per discutere il previsto decreto sui criteri di concessione della cig in deroga:  capiamo l’esigenza di evitare abusi e di ridurre la pressione delle richieste, ma ciò non può avvenire ignorando l’emergenza sociale che si vive in molti territori”.