Inserimento lavorativo disoccupati

Centro-Trieste

Inserimento lavorativo disoccupati

In Friuli Venezia Giulia la Giunta regionale ha approvato in via definitiva il Regolamento che assegnerà i fondi alle PA per assumere a tempo determinato disoccupati da inserire in progetti di lavori di pubblica utilità

La proposta dell’assessore al lavoro Loredana Panariti, è stata approvata e impegnerà la Regione a intervenire, per l’anno 2013, con 5,2 milioni di euro ai quali verranno aggiunte 100mila euro prelevate dal Fondo Sociale Europeo

Dovranno essere le Pubbliche Amministrazioni a presentare i progetti, che dovranno durare 8 mesi e garantire 32 ore di lavoro settimanali. I lavoratori che verranno impegnati in tali progetti dovranno “possedere uno stato di disoccupazione di durata non inferiore agli 8 mesi e non percepire alcun tipo di ammortizzatore sociale né essere titolari di pensione assimilabile a reddito da lavoro”.

Nel progetto che le Pubbliche Amministrazioni dovranno presentare, dovrà essere indicato il numero di lavoratori coinvolti e la loro qualifica. I progetti dovranno avere anche un modulo formativo orientato alla sicurezza sul lavoro e all’utilizzo delle attrezzature. Infatti, essi dovranno essere accompagnati nell’apprendimento del nuovo lavoro, di utilità sociale. Così, i progetti dovranno anche indicare il numero minimo di tutor che avranno il compito di accompagnare l’inserimento lavorativo dei soggetti.

La Regione Friuli Venezia Giulia dichiara che si attiveranno così circa 250 posti di lavoro nei Comuni, nelle Province e in altre Amministrazioni pubbliche.

Per far presente la propria situazione e candidarsi per la selezione, i lavoratori disoccupati potranno recarsi ai Centri per l’Impiego delle rispettive province a partire dal 15 gennaio e fino al 14 febbraio 2014. Lì troveranno delle apposite liste di disponibilità dove iscriversi.

Le Amministrazioni potranno presentare domanda di finanziamento a partire dal 15  novembre alle ore 10,00 e fino al 29 novembre alle ore 13,00.

Tutti i progetti, e le relative assunzioni dei lavoratori, dovranno essere avviati entro il 30 aprile 2014.