Turismo accessibile: bando per il no profit

donna-su-carrozzina

Turismo accessibile: bando per il no profit

La Regione Lazio ha pubblicato un bando per progetti di valorizzazione e promozione turistica finalizzati a migliorare l’accoglienza e l’attrattività del Lazio nei confronti di turisti con esigenze speciali. Scadenza del bando, il 5 dicembre 2013

Approvato dall’Agenzia Regionale del Turismo, il bando è destinato ad Enti, ad associazioni private senza fini di lucro e ad Onlus (Organizzazioni non lucrative di utilità sociale) che presentino progetti per migliorare l’accoglienza di turisti con disabilità motoria o sensoriale o altri bisogni speciali.

 

Ogni soggetto potrà partecipare al bando con un solo progetto da realizzarsi entro il 30 giugno 2014. L’importo massimo finanziabile dalla Regione sarà di 25mila euro. Il resto dovrà essere assicurato dal soggetto beneficiario che dovrà in ogni caso anticipare l’intera somma destinata al progetto. La Regione infatti rimborserà le spese sostenute ad avvenuta realizzazione del progetto, una volta presentata la documentazione contabile che attesti l’effettivo esborso sostenuto. Il rimborso avverrà in un’unica soluzione.
Per spese documentate si intendono tutte quelle “corredate di atti di impegno e relativi
provvedimenti di liquidazione che risultino saldati dal beneficiario”. Dunque le spese sostenute ma non debitamente documentate non verranno rimborsate. Inoltre, si ricorda che non saranno ritenute ammissibili “le spese inerenti  vitto,  alloggio,  trasporto  di soggetti a qualunque titolo coinvolti nel progetto”.

Il bando, che alleghiamo all’articolo, è stato realizzato allo scopo di sostenere la  promozione  del  turismo cosiddetto  accessibile  sul  territorio  regionale,  avvalendosi  delle  proposte  progettuali  elaborate  da istituzioni  sociali  private,  specializzate  nel  segmento  del  turismo  accessibile,  al  fine  di  dare  un supporto ad attività importanti per lo sviluppo di un particolare segmento di grande interesse sociale per  il Lazio,  in  considerazione  del  considerevole  numero  di  turisti  portatori  di  speciali  esigenze, legate alla propria condizione (disabili motori e sensoriali, allergici alimentari,  ecc.).

pdf Bando Turismo accessibile – Lazio.pdf