Fondo di rotazione regionale per il settore turismo

venezia

Fondo di rotazione regionale per il settore turismo

Nuove disposizioni operative per i finanziamenti agevolati alle imprese del settore turismo della regione Veneto. Il bando scadrà il 31 dicembre 2013. La priorità andrà ai giovani

Il bando è diretto a chi opera all’interno del settore turistico e desidera migliorare l’offerta ricettiva. Tale possibilità potrà essere accordata grazie finanziamenti agevolati concessi a piccole e medie imprese tramite il fondo di rotazione.

 

Possono accedere al bando  le piccole e medie imprese turistiche purché abbiano sede legale in un Paese dell’Unione Europea, nella fattispecie in Veneto. Altro requisito è che l’impresa richiedente il finanziamento sia iscritta nel registro delle imprese e sia nel pieno e libero esercizio dei propri diritti. Nell’elenco dei beneficiari rientrano, anche, i consorzi istituiti tra  piccole e medie imprese, con sede legale in un Paese UE che gestiscono almeno una struttura ubicata nel Veneto. 

Alle agevolazioni non possono accedere le imprese del settore  in difficoltà economiche.

Le strutture ammissibili ai finanziamenti sono: 

  • le strutture ricettive alberghiere quali
  • alberghi (comprese residenze d’epoca alberghiere), 
  • motel, 
  • villaggi-albergo, 
  • residenze turistico-alberghiere; 
  • le strutture ricettive extralberghiere quali 
  • esercizi di affittacamere, 
  • attività ricettive in esercizi di ristorazione, 
  • attività ricettive a conduzione familiare – bed & breakfast, 
  • unità abitative ammobiliate ad uso turistico, 
  • le strutture ricettive – residence quali 
  • attività ricettive in residenze rurali, 
  • case per ferie, 
  • ostelli per la gioventù, 
  • foresterie per turisti, 
  • case religiose di ospitalità, 
  • centri soggiorno studi, 
  • residenze d’epoca extralberghiere, 
  • rifugi escursionistici e rifugi alpini.

Gli investimenti finanziabili dovranno riguardare: attività di restauro, di ristrutturazione edilizia e di ampliamento qualora fosse necessario, senza escludere la realizzazione di aree benessere, piscine, campi da tennis, campi da golf, sala congressi complementari alle strutture ammissibili ed acquisto di attrezzature macchinari ed arredi. 

La facilitazione sarà concessa ai destinatari grazie ad un finanziamento agevolato di  importo pari al 100% della spesa ammissibile, mediante il contributo offerto per la prima tranche da Veneto Sviluppo SpA e per la restante quota da intermediari finanziari prescelti tra quelli convenzionati con Veneto Sviluppo SpA.  

Sono beneficiari di condizioni di priorità i giovani imprenditori di età non superiore ai 35 anni che usufruiscono di una quota di  partecipazione pubblica nel limite del 50% della spesa ammissibile e della durata massima del  finanziamento agevolato regionale pari a 15 anni.

Le risorse del Fondo disponibili presso Veneto Sviluppo SpA vengono ripartite in relazione alle esigenze delle aree territoriali ed in particolare sulle specificità e criticità delle strutture  di montagna, nel modo seguente:

Il finanziamento agevolato è compreso tra un minimo di euro 25 mila e un massimo di 4 milioni di euro di spesa ammissibile.

Le domande di finanziamento vanno presentate a Veneto Sviluppo SpA, mediante la procedura “a sportello”, per il tramite dell’intermediario finanziario convenzionato prescelto (le cooperative di garanzia e i consorzi fidi).

Alleghiamo il modulo di domanda e il bando all’articolo. Per ulteriori informazioni si può contattare il numero telefonico 041.3967211. 

 

pdf Scarica il bando

pdf Scarica la domanda di partecipazione