Bando per gli atenei laziali

cellula-nervosa

Bando per gli atenei laziali

La Regione Lazio ha pubblicato il bando da 60 milioni di euro per il biennio 2013-2014 destinato a finanziare progetti di ricerca nei settori aerospazio, beni culturali, energie rinnovabili e bioscienza.

Potranno partecipare le università e gli enti di ricerca del Lazio. 20 milioni di euro saranno destinati ai progetti del 2013 e 40 milioni a quelli per il 2014. I soggetti pubblici e le università avranno un finanziamento del 100%, i centri di ricerca privati del 50%.

 

Ogni Università statale o Ente pubblico di ricerca potrà partecipare con un solo progetto che verrà finanziato al 100%. Il minimo di spesa in questi casi dovrà essere di 500mila euro e il massimo di 1,5 milioni di euro. Ai progetti presentati da tali soggetti pubblici verranno destinati 10 milioni di euro in tutto.

Per quanto riguarda invece i Dipartimenti, gli Istituti e i soggetti assimilabili autonomi potranno proporre progetti, anche in forma aggregata, che verranno finanziati al 100% grazie ai 6 milioni di euro messi a disposizione per questi casi, ma che dovranno avere un minimo di spesa pari a 100mila euro e un massimo pari a 250mila euro.

lancio-razziI centri di ricerca privati invece potranno proporre progetti (singolarmente o in forma aggregata, anche mista pubblico/privato) che verranno finanziati solo nella misura del 50%. A questi soggetti è destinata la somma di 4 milioni di euro. I progetti dovranno avere una soglia minima di 100mila euro e massima di 500mila.

 

Uno stanziamento importante che la Regione ha deciso di offrire per permettere la realizzazione di progetti di ricerca che facilitino i rapporti di collaborazione con le imprese da parte delle realtà che si occupano di ricerca. Scopo dell’iniziativa è quello di accrescere la competitività tecnologica delle imprese del Lazio. Per partecipare al bando è sufficiente che i soggetti abbiano una singola sede dislocata in questa regione.

Già nella seconda metà di dicembre 2013 il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, con  il vicepresidente Massimiliano Smeriglio, aveva presentato questo bando per la ricerca. Alle stesse università e agli enti di ricerca era stato richiesto un contributo in forma scritta allo scopo di realizzare una sorta di co-progettazione. Durante tale fase di ascolto la Regione aveva ricevuto più di 70 risposte da parte degli interessati, nonché decine di contatti con diversi gruppi di ricerca e singoli ricercatori. Tali contatti e contributi sono serviti proprio a redigere il bando, che alleghiamo all’articolo.

Per ulteriori informazioni, i numeri verdi messi a disposizione sono: InformaLazio 800.264525 e InformaDocup/InformaPor 800.914625.

pdf Bando Ricerca Lazio