Bando per corsi di formazione professionale

sala-formazione

Bando per corsi di formazione professionale

La Regione Valle d’Aosta ha invitato gli Enti di formazione accreditati a presentare progetti di formazione destinati ai giovani tra i 16 e i 20 anni. A disposizione 2,463 milioni di euro. La scadenza per la partecipazione è il 12 febbraio 2014

Si dovrà trattare di corsi di formazione sperimentali che permettano di acquisire la qualifica professionale regionale a quei giovani che abbiano terminato il percorso di istruzione obbligatoria.

 

I corsi sperimentali biennali (da svolgersi nel  biennio 2014-2015) dovranno portare i ragazzi aventi tra i 16 e i 20 anni di età in particolare al conseguimento delle seguenti qualifiche:

  • impiantista elettrico,
  • impiantista termoidraulico,
  • operatore edile,
  • carrozziere di base,
  • acconciatore di base, 
  • estetista di base,
  • commis di sala e bar, 
  • commis di cucina.

Il progetto che gli enti di formazione dovranno presentare, dovrà prevedere un percorso della durata complessiva di 2mila ore nell’arco del biennio e dovrà avere una forte caratterizzazione professionalizzante con la maggior parte delle attività dedicate alla formazione teorico-pratica.

Potranno partecipare al  bando solo gli enti di formazione accreditati che operano nel settore della formazione iniziale e della specifica formazione per l’inserimento lavorativo.

Le proposte si potranno presentare solo fino alle ore 12,00 del 12 febbraio 2014.

L’iniziativa è stata presentata dall’Assessore alle attività produttive, energia e politiche del lavoro Pierluigi Marquis, il quale ha detto: “i percorsi sono molto importanti per i nostri giovani perché contemplano inoltre attività per sostenerli  nella ricerca attiva del lavoro e prevedono significative presenze in azienda, con tirocini ed esperienze che li mettano in contatto col mondo produttivo. Sono inoltre previste attività di sostegno alla motivazione dei giovani e alla presa di coscienza dei propri processi di apprendimento e di sviluppo dell’individuo”.

Ricordiamo che solo dopo la valutazione dei progetti presentati l’offerta formativa potrà essere resa disponibile ai giovani valdostani.