Riaperti i bandi del Piano di Sviluppo Rurale in Liguria

terrazzamenti-liguria

Riaperti i bandi del Piano di Sviluppo Rurale in Liguria

Quasi 50 milioni di euro sono stati messi a disposizione delle imprese agricole e degli enti pubblici. Lo stanziamento è stato approvato dalla Giunta Regionale il 14 febbraio grazie alle risorse ancora presenti a valere sul PSR 2007-2013

Sono 8 le misure interessate dal nuovo finanziamento, il principale riguarda l’insediamento di nuovi giovani agricoltori. Le domande potranno essere presentate fino al 30 giugno 2014.

 

Le otto misure riaperte sono le seguenti:

  1. l’insediamento nelle zone rurali dei giovani agricoltori, 
  2. l’ammodernamento delle aziende agricole, 
  3. l’accrescimento del valore aggiunto dei prodotti agricoli e forestali, 
  4. la creazione di infrastrutture idonee per l’agricoltura e la silvicoltura, 
  5. il ripristino della produzione agricola danneggiato da calamità naturali, 
  6. il sostegno agli investimenti non produttivi, 
  7. la ricostituzione del potenziale forestale 
  8. gli investimenti produttivi nel settore forestale. 

 

A ricevere il  maggior contributo sarà la misura per l’insediamento di giovani agricoltori, cui sono destinati finanziamenti per 11,5 milioni di euro in totale. 

10,4 milioni di euro sono invece destinati a finanziare l’ammodernamento delle imprese agricole.

5,5 milioni di euro andranno per la realizzazione di muretti a secco e 3 milioni per il ripristino della produzione agricola danneggiata dalle calamità naturali e l’introduzione di misure di prevenzione.

Lo stanziamento, tramite la riapertura di queste misure del PSR per la presentazione delle domande di aiuto e pagamento, è stato varato su proposta dell’assessore all’agricoltura Giovanni Barbagallo il quale ha spiegato che “si tratta di risorse finanziarie derivanti da economie e rimodulazioni della pianificazione del Psr 2007-2013, che assumono un particolare significato soprattutto in un momento come questo in cui il maltempo e le frane hanno messo a dura prova l’attività degli agricoltori e il nostro territorio”. 

 

Ricordiamo che, per quanto concerne la misura riguardante l’insediamento di giovani agricoltori, si tratta della 1.1.2 del PSR ed è dunque quella avente come beneficiari i giovani agricoltori che intendono insediarsi per la prima volta in un’azienda agricola in qualità di capo azienda e che presentino un piano aziendale per lo sviluppo dell’attività agricola articolato su un periodo di almeno 5 anni che dimostri la sostenibilità economica e finanziaria dell’operazione. 

 

I bandi verranno pubblicati sul sito agriligurianet.it e le domande devono essere presentate entro il 30 giugno 2014. Alleghiamo all’articolo il PSR della regione Liguria aggiornato.

 

pdf PSR Liguria