Una pubblicazione sul lavoro delle donne friulane

presentazione-manifesti-donne

Una pubblicazione sul lavoro delle donne friulane

Una raccolta di ottanta manifesti è stata pubblicata a cura della Commissione regionale pari opportunità del Friuli Venezia Giulia per raccontare le diverse attività svolte dalle donne

Presentata a fine gennaio nella sede del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, davanti anche al Presidente della Regione, Franco Iacop, la pubblicazione vuol essere il primo passo verso la costruzione di un archivio della Memoria delle donne della regione.

 

L’idea – ha spiegato la Presidente della Commissione P.O., Donata Cantone – è nata nel 2011 e ha visto l’interessamento prima e il coinvolgimento subito dopo delle Associazioni delle donne:  “volevamo far nascere la Rete degli Archivi delle donne della nostra regione. Questa prima, sintetica raccolta, inizia a mostrare alcune immagini di materiali inediti, ma storicamente importanti, che ci proponiamo di valorizzare al meglio. Il nostro compito, ora, sarà proprio di costruire questa Rete affinché questa storia, queste carte, questa cultura sia studiata, raccontata, sistemata, diventi storia collettiva delle donne”.

E proprio il lavoro collettivo è stato evidenziato da Ester Pacor, vicepresidente della Commissione, durante la presentazione della raccolta. La vicepresidente ha ricordato come a contribuirvi siano state 21 Associazioni di donne e 6 Commissioni Pari opportunità di Comuni, Province e Regione. “Questa raccolta” ha detto “rappresenta una prima testimonianza pubblica dell’immenso patrimonio che il mondo delle donne conserva nei suoi archivi, si tratti di testi, immagini o di foto. Se oggi possiamo raccontare e mostrare una storia occultata o lasciata sotto traccia da istituzioni e media, lo dobbiamo alla lungimiranza di Associazioni femminili che hanno avuto cura della propria memoria”.

La Commissione regionale ha intenzione di costruire una rete di archivi affinché documenti, immagini, idee siano studiate, raccontate, raccolte e diventino storia collettiva di donne e uomini.

manifesti-donne-fvgDai manifesti raccolti, come primo passo di questo percorso, è possibile capire quanto variegato sia l’impegno delle donne, dalla lotta alla violenza – il tema purtroppo principale nella società odierna – alla difesa dei diritti, per spaziare attraverso argomenti quali la salute, la formazione e il lavoro, l’impegno politico, la scuola, la cultura e le manifestazioni artistiche, inserendosi in dibattiti che coinvolgono i bambini, la condizione degli anziani, la religione e molto altro ancora. La pubblicazione si intitola proprio “Verso l’Archivio della Memoria delle Donne del Friuli Venezia Giulia – i manifesti”.

 

Il Presidente del Consiglio regionale, Franco Iacop, ha avuto parole di plauso per quella che ritiene “un’iniziativa efficace e diretta, dove grazie al messaggio trasmesso dai manifesti è possibile avere un quadro immediato di quali e quante sono le attività che hanno impegnato e impegnano l’universo femminile nella società e di quanto questa presenza possa incidere in ogni settore e portare un contributo reale nei diversi campi di applicazione”.

 

Il progetto portato avanti dalla Commissione P.O. si intitola proprio “Verso l’Archivio della Memoria delle Donne del Friuli Venezia Giulia” e, come abbiamo visto, intende promuovere la conservazione della storia delle donne della regione: testimonianze scritte spesso abbandonate, disperse e frammentate, dal dopoguerra ai giorni nostri. 

Per realizzare questo progetto, dal 2012 la Commissione mette sul proprio sito (consiglio.regione.fvg.it/pagine/pariopportunita/) l’elenco delle Associazioni che vi hanno aderito e tutti i loro recapiti. Questo elenco è sempre aperto per le nuove iscrizioni: basta inviare, debitamente compilata, la scheda che alleghiamo all’articolo.

 

pdf Scheda di adesione

pdf “Verso l’Archivio della Memoria delle Donne del Friuli Venezia Giulia” – Parte 1

pdf “Verso l’Archivio della Memoria delle Donne del Friuli Venezia Giulia” – Parte 2